Appalti

Seminario

Esercitazione sul NUOVO MePA 2018

Le acquisizioni di beni, servizi e lavori sul nuovo MePA 2018 dopo il 19 febbraio


Mediaconsult è provider del Consiglio Nazionale degli Ingegneri,
per cui il seminario è accreditabile su richiesta del partecipante

Presentazione

Ci sono grandi novità sul MePA, tanto silenziose quanto devastanti dal 19 Febbraio: la vetrina contenente l’elenco dei Capitolati d’Oneri, gli strumenti di visualizzazione del Catalogo, il carrello, la home page (cruscotto) e, finalmente, il motore di ricerca delle Offerte con i filtri che mancava da 16 anni.

La nuova piattaforma sembra ancora privilegiare l’usabilità e una apparente semplicità anziché l’aderenza alla normativa che avrebbe reso le procedure sul MePA più semplici e meno rischiose, dal momento che, vecchio o nuovo che sia il MePA, l’Ente è sempre l’unico responsabile della legittimità delle procedure ivi eseguite.

Ma le novità non sono solo negli strumenti informatici ma anche nella disciplina del MePA.

Non è più vero che sul MePA si possono acquistare soli beni e servizi afferenti alle cosiddette “schede tecniche” o “metaprodotti” indicati nei Capitolati Tecnici.

Con la nuova lex specialis pubblicata da Consip, è legittimo - e dunque obbligatorio - acquistare beni e servizi ricompresi in tutti i codici CPV relativi ad ogni categoria merceologica del MePA.

Se quindi in passato le categorie servivano solo ad organizzare il MePA, oggi definiscono interamente il perimetro dei beni e servizi ivi appaltabili. Questa novità, nascosta nei Capitolati Tecnici allegati ai Capitolati d’Oneri del MePA estende moltissimo la quantità e tipologia dei beni e dei servizi che devono essere acquistati sul MePA tramite Richiesta di Offerta o Trattativa Diretta.

Il corso di formazione in aula fornisce le competenze operative tecniche e giuridiche per utilizzare correttamente il MePA alla luce di tutte le novità.

La metodologia didattica prevede l’esercitazione su ogni argomento trattato accedendo alla piattaforma acquistinretepa.it

Ore 9.00 Registrazione

Ore 9.15 Avvio lavori

Come il MePA si colloca tra gli strumenti di acquisizione di Consip e di altre Centrali di Committenza

  • Caratteristiche di ogni strumento: Mercato Elettronico, Sistema Dinamico di Acquisizione, Accordo Quadro, Contratto Quadro/Convenzione.
  • Come scegliere lo strumento più opportuno in base all’oggetto dell’appalto ed ai fabbisogni.
  • Gli obblighi di utilizzo degli strumenti di acquisizione.
  • I vincoli di prezzo sugli appalti non in Convenzione Consip.
  • Conseguenze e sanzioni in caso di violazione degli obblighi.

Gli appalti che è consentito stipulare sul MePA

  • Le Categorie Merceologiche ed i relativi codici CPV.
  • I beni e i servizi che è legittimo acquistare, ai sensi dei Capitolati Tecnici.
  • La disciplina di dettaglio del MePA attraverso le Regole del Sistema di e-Procurement.
  • Le responsabilità di Consip e degli Enti nell’utilizzo del MePA.
  • Come riconoscere le offerte illegittime che si possono trovare nel Catalogo del MePA.
  • Come motivare la necessità di acquistare fuori dal Mercato Elettronico.
  • Le sentenze del TAR sul MePA: dalla 325/2014 del T.A.R. Marche a cui sfugge l’illegittimità di un appalto sul MePA alla 2715/2015 del T.A.R. Sicilia che rileva l’illegittimità di un appalto in relazione alla lex specialis del MePA.

Le regole che non ti hanno mai detto

  • La valutazione in ordine alle situazioni di cui all’art. 80, comma 5, lett. a) e c), D.Lgs. 50/2016 s.m.i., dichiarate dal Fornitore in sede di Abilitazione.
  • Il controllo circa la legittimità e lo svolgimento delle procedure di acquisto attuate dai Soggetti Aggiudicatori.
  • La responsabilità per danni causati dal mancato funzionamento del Sistema di e-Procurement.
  • La responsabilità circa l'esattezza, la veridicità, l'aggiornamento, la conformità alla normativa vigente del contenuto del Sito www.acquistinretepa.it
  • La responsabilità circa la conformità del Catalogo ai Capitolati d’Oneri, su correttezza, completezza o veridicità, sostanziale o formale.

Le novità per gli Enti nella procedura di abilitazione al MePA

  • Le nuove dichiarazioni sulla capacità tecnico-economica rese dalle imprese in fase di abilitazione al MePA.
  • Le nuove dichiarazioni equivalenti a manifestazione di interesse.
  • I nuovi strumenti di selezione delle imprese disponibili per eseguire procedure negoziate.

Come eseguire le procedure di acquisto sul Mercato Elettronico (D. Lgs. 50/2016)

  • Gli strumenti telematici di acquisto e di negoziazione di cui all’art. 3 del Codice.
  • L’Affidamento Diretto realizzato tramite l’Ordine Diretto di Acquisto.
  • L’Affidamento Diretto realizzato tramite la Trattativa Diretta.
  • L’Affidamento Diretto realizzato tramite la Richiesta di Offerta.
  • La Procedura Negoziata realizzata mediante la Richiesta di Offerta.
  • La Procedura Aperta realizzata mediante la Richiesta di Offerta rivolta a tutte le Imprese.

Come consultare il catalogo

  • La ricerca di beni, servizi e lavori appaltabili tramite il Capitolato d’Oneri, le Categorie e le (eventuali) Schede Tecniche (ex “metaprodotti”).
  • La ricerca delle Offerte tramite la funzione “Sfoglia Catalogo”.
  • La ricerca delle Offerte per codice.
  • La ricerca delle Offerte tramite il metodo “Trova prodotti”.
  • La ricerca delle Offerte tramite ricerca a testo libero.

Come eseguire l’Ordine Diretto di Acquisto

  • Come predisporre un Ordine Diretto.
  • I casi in cui un Ordine Diretto non è efficace: area di consegna, importo minimo di consegna, lotto minimo ordinabile, disponibilità minima garantita.
  • Il caso in cui un Fornitore può rifiutare un Ordine Diretto.
  • I termini contrattuali applicati agli Ordini Diretti.

Come eseguire la Trattativa Diretta

  • Le specifiche dei beni e dei servizi oggetto della Richiesta di Offerta.
  • La richiesta di documenti.
  • La scelta dell’Impresa da invitare.
  • La documentazione da allegare.
  • Predisposizione di una Trattativa Diretta.

Come impostare la Richiesta di Offerta

  • Le specifiche dei beni e dei servizi oggetto della Richiesta di Offerta.
  • I requisiti dei soggetti che possono partecipare.
  • La scelta dell’importo a base di gara.
  • I documenti da allegare alla Richiesta di Offerta.
  • La possibilità di derogare alle Condizioni Generali di Contratto.
  • La scelta del criterio di aggiudicazione.
  • La scelta dei criteri di valutazione delle Offerte.
  • La definizione dei requisiti tramite la “scheda tecnica” prevista dal sistema.
  • La definizione dei requisiti tramite un capitolato tecnico.
  • Le RdO semplificata a “riga unica”, apparentemente non più disponibile ma sempre possibile.
  • Come consentire l’invio di una Offerta Tecnica da parte dei Concorrenti.
  • Gli errori più comuni da evitare per lanciare una RdO esente da vizi.
  • Esempi di Richieste di Offerta viziate o illegittime presenti sul MePA.

Le RdO aggiudicate all’offerta economicamente più vantaggiosa

  • I criteri di valutazione “tabellari” (non discrezionali) per ridurre il rischio di contenzioso e velocizzare le attività di valutazione.
  • Come impostare criteri di valutazione “tabellari” eseguiti automaticamente dal MePA.
  • Come lasciare eventuali criteri di valutazione discrezionali.

I nuovi strumenti MePA per selezionare le Imprese da invitare alla RdO

  • Elenchi di Fornitori (“Fornitori preferiti” e “liste dei Fornitori esclusi”).
  • Invito di singole Imprese.
  • Filtro per categoria di abilitazione.
  • Filtro per area di affari.
  • La funzionalità di sorteggio.
  • Filtro per fatturato specifico.

La fase di valutazione della Richiesta di Offerta

  • La nomina della Commissione Giudicatrice.
  • La verifica di anomalia.
  • La valutazione delle Offerte ricevute.
  • Come gestire il soccorso istruttorio.
  • L’aggiudicazione e la stipula del Contratto.

I Mercati Elettronici regionali

  • Come conciliare i Mercati Elettronici regionali con l’obbligo di MePA secondo la normativa nazionale.
  • Le merceologie previste.
  • Il tipo di procedure eseguibili.
  • Le differenze con il MePA di Consip.
  • I principali Mercati Elettronici regionali già esistenti.

Ore 17.00 chiusura lavori

Novità: la formazione continua oltre l'evento!

A tutti coloro i quali faranno pervenire la propria iscrizione in data antecedente di almeno 20 giorni dalla data prevista del singolo seminario (opzione "ci sarò"), Mediaconsult garantisce la grande opportunità di continuare la formazione per ulteriori 12 mesi, attraverso l'invio al proprio indirizzo mail, della rivista telematica MediAppalti, specializzata in materia di appalti pubblici.

L'organizzazione è lieta di offrire coffee break e colazione di lavoro.


Sedi del seminario


Costo
420,00 Euro + IVA (se dovuta)


Ulteriori benefit e promozioni
I benefit e le promozioni si applicano alla quota di partecipazione sulla base dei seguenti criteri:

  • i clienti Mediagraphic/Mediaconsult (sconto 10%);
  • le iscrizioni pervenute almeno 20 gg. prima della data prevista del seminario (sconto 20%);
  • chi "porta un amico di un'altra Amministrazione" che non abbia mai partecipato ai seminari Mediaconsult (sconto 30%);
  • ogni tre iscrizioni provenienti dallo stesso Ente, una è in omaggio (3×2);
  • i piccoli Comuni: offerta personalizzata. Contatti la segreteria.

La formazione in materia di appalti pubblici non è sottoposta ai tetti di spesa di cui all'art.6, comma 13 del D.L. 78/2010, qualora essa sia compresa nella formazione obbligatoria prevista nel piano triennale anticorruzione del singolo ente. In tale ipotesi, essa rientra nella fattispecie della formazione obbligatoria ai sensi della 190/2012.

MEDIACONSULT S.R.L.
Via Palmitessa, 40
76121 Barletta (BT)
tel. +39.0883.31.05.04
fax +39.0883.57.01.89

P.IVA e C. Fisc: 07189200723
Cap. Soc.: € 12.000,00 i.v.
REA: BA - 538906

info@mediaconsult.it