Appalti in Sardegna

Seminario

I protagonisti del procedimento di gara alle prese con i problemi pratici: le fasi patologiche, le responsabilitÓ. La correzione di eventuali errori. Il difficile ruolo del RUP


Mediaconsult è provider del Consiglio Nazionale degli Ingegneri,
per cui il seminario è accreditabile su richiesta del partecipante

In attesa di accreditamento al Consiglio Nazionale Forense

Presentazione

La giornata di studio rientra nell'ambito del Master in: "Gli Appalti Pubblici in Sardegna", un ciclo di sette incontri che mira a fornire una preparazione estesa ed allo stesso tempo approfondita sui temi degli appalti pubblici, alla luce della normativa nazionale, della legge regionale e degli orientamenti giurisprudenziali.

Al fine di garantire continuità didattica si è scelto di far erogare l'intero percorso al Dott. Gianluca Rovelli, Magistrato TAR Sardegna, affidando la trattazione sull'utilizzo del MePA alla brillante ed operativa docenza dell'ing. Francesco Porzio.

E' fortemente consigliabile la partecipazione all'intero percorso, ma è possibile la partecipazione alle singole giornate.

Ore 9.00 Registrazione

Ore 9.15 Avvio lavori

  • Le fasi della gara: determinazione a contrarre, poteri del RUP, poteri del seggio di gara, poteri della Commissione, proposta di aggiudicazione, aggiudicazione definitiva, aggiudicazione efficace, stand still, comunicazioni alle ditte, forme di trasparenza.
  • Il c.d. “rifiuto di aggiudicazione”.
  • La responsabilità precontrattuale della p.a. alla luce della recente posizione della Adunanza Plenaria.
  • L’accesso agli atti gara: le ipotesi di differimento e di diniego, forme e termini per accedere agli atti, responsabile del procedimento di accesso, relazione con la normativa in tema di accesso.
  • L’autotutela negli appalti: annullamento d’ufficio e revoca.
  • La Linea Guida n. 3 e le novità introdotte.

FOCUS

  • Il RUP: funzioni e compiti. Il RUP negli acquisti tramite centrali di committenza.
  • I soggetti di cui si avvale il responsabile del procedimento.
  • La responsabilità del RUP.
  • Le “cinque responsabilità” del pubblico dipendente.
  • Analisi delle più comuni fattispecie di reato: l’abuso d’ufficio, la turbata libertà degli incanti, la turbata libertà di scelta del contraente; analisi della giurisprudenza della cassazione penale.
  • Conflitto di interessi ed obbligo di astensione: analisi della giurisprudenza.

I SOGGETTI A CUI POSSONO ESSERE AFFIDATI I CONTRATTI PUBBLICI

  • Il concetto di operatore economico secondo la Corte di Giustizia; Le imprese.
  • Le associazioni temporanee di impresa; raggruppamenti di tipo verticale e orizzontale.
  • I consorzi stabili ed ordinari.
  • Requisiti da dimostrare e documentazione da produrre nelle diverse fattispecie.
  • Le modificazioni soggettive dei concorrenti.

I REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE ALLE GARE

  • differenze tra requisiti di partecipazione e criteri di valutazione delle offerte: i requisiti di ordine generale.
  • La capacità economico – finanziaria.
  • La capacità tecnica professionale.
  • Le iscrizioni negli Albi professionali per le diverse tipologie di servizio.
  • L’avvalimento dei requisiti: dichiarazioni da produrre in sede di gara, effettiva documentazione del possesso dei requisiti, la responsabilità solidale tra le aziende, l’esecuzione del contratto in caso di avvalimento.
  • Avvalimento operativo e di garanzia: simulazione di casi.
  • Il DGUE.

IL DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITA’ CONTRIBUTIVA (DURC)

  • Esame della normativa di riferimento.
  • La verifica dei documenti e la loro validità.
  • La validità del documento.
  • Gli adempimenti in caso di documento che segnali irregolarità contributive.

IL DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE

  • Obbligo di redazione: casi ed esclusioni.
  • Documentazione da allegare ai contratti.
  • I Costi per sicurezza nei contratti di lavori servizi e forniture.
  • La manodopera.
  • I contrasti in giurisprudenza.

LE PROCEDURE DI AGGIUDICAZIONE A LIVELLO NAZIONALE E COMUNITARIO

  • Prezzo più basso e offerta economicamente più vantaggiosa.
  • Le forniture “standardizzate”: il concetto alla luce della recentissima giurisprudenza del Consiglio di Stato.
  • Procedure aperte, procedure ristrette, procedure competitiva con negoziazione, procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando.
  • Le nuove modalità di gara previste nel codice degli appalti: dialogo competitivo, accordo quadro, sistemi dinamici di acquisizione, centrali di committenza, cataloghi elettronici, parternariato per l’innovazione.

FOCUS: La procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando

FOCUS: L’urgenza di provvedere

FOCUS: Il concetto di prestazione infungibile e le Linee guida ANAC N. 8

Ore 16.30 chiusura lavori

Novità: la formazione continua oltre l'evento!

A tutti coloro i quali faranno pervenire la propria iscrizione in data antecedente di almeno 20 giorni dalla data prevista del singolo seminario (opzione "ci sarò"), Mediaconsult garantisce la grande opportunità di continuare la formazione per ulteriori 12 mesi, attraverso l'invio al proprio indirizzo mail, della rivista telematica MediAppalti, specializzata in materia di appalti pubblici.

L'organizzazione è lieta di offrire coffee break e colazione di lavoro.


Relatore

dott. Gianluca Rovelli, Magistrato TAR


Sedi del seminario

  • 28 marzo 2019
    Olbia
  • 02 aprile 2019
    Cagliari

Costo
440,00 Euro + IVA (se dovuta)


Ulteriori benefit e promozioni
I benefit e le promozioni si applicano alla quota di partecipazione sulla base dei seguenti criteri:

  • i clienti Mediagraphic/Mediaconsult (sconto 10%) - (promozione non applicabile al Master sugli Appalti Pubblici in Sardegna);
  • le iscrizioni pervenute almeno 20 gg. prima della data prevista del seminario (sconto 20%) - (promozione non applicabile al corso ISIPM-Avanzato® e al Master sugli Appalti Pubblici in Sardegna);
  • ogni tre iscrizioni provenienti dallo stesso Ente, una è in omaggio (promozione non applicabile al corso ISIPM-Avanzato®) ;
  • i piccoli Comuni: offerta personalizzata. Contatti la segreteria.

La formazione in materia di appalti pubblici non è sottoposta ai tetti di spesa di cui all'art.6, comma 13 del D.L. 78/2010, qualora essa sia compresa nella formazione obbligatoria prevista nel piano triennale anticorruzione del singolo ente. In tale ipotesi, essa rientra nella fattispecie della formazione obbligatoria ai sensi della 190/2012.

Ciclo di incontri operativi sui temi degli appalti pubblici, alla luce della legge regionale e delle ultime novitÓ normative.
Il sistema delineato dal Codice e dalle linee guida ANAC, la legge Regionale, l'elaborazione della Giurisprudenza, La riforma dell'art. 36 del Codice.

Software e-Procurement per la Pubblica Amministrazione, Acquisti Telematici

MEDIACONSULT S.R.L.
Via Palmitessa, 40
76121 Barletta (BT)
tel. +39.0883.31.05.04
fax +39.0883.57.01.89

P.IVA e C. Fisc: 07189200723
Cap. Soc.: € 12.000,00 i.v.
REA: BA - 538906

info@mediaconsult.it