Appalti

Seminario

La riforma del Codice degli Appalti a seguito della legge di conversione del Decreto "Sblocca Cantieri" e nella "Legge Delega”


Mediaconsult è provider del Consiglio Nazionale degli Ingegneri,
per cui il seminario è accreditabile su richiesta del partecipante

In attesa di accreditamento al Consiglio Nazionale Forense

Presentazione

Con il Disegno di legge delega al Governo per il riordino della normativa in materia di contratti pubblici si presenta un rinnovato scenario che prefigura cambiamenti rivoluzionari.

Si preannuncia il ritorno ad un regolamento unico di esecuzione ed attuazione del codice dei contratti, con il ridimensionamento delle linee guida Anac e il superamento dell’architettura normati-va che ha caratterizzato il settore degli appalti negli ultimi anni.

In tale contesto si inserisce la recentissima legge di conversione del decreto “sblocca cantieri” - LEGGE 14 giugno 2019, n. 55, che contiene disposizioni di immediata entrata in vigore che scuotono nelle fondamenta il settore degli appalti.

Nel corso della giornata saranno ripercorse le novità più significative che hanno un impatto notevole nella gestione degli appalti pubblici, in tutte le sue fasi:

  • Progettazione;
  • Procedure di gara;
  • Requisiti di partecipazione;
  • Criteri di aggiudicazione;
  • Offerte anomale;
  • Subappalto;
  • Sottosoglia;
  • Esecuzione;
  • Ricorsi al Tar.

Al fine di garantire una trattazione puntuale ed operativa di tali punti, Mediaconsult ha coinvolto Relatori di rilevante esperienza, avv. Stefano de Marinis, avv. Piero Fidanza, avv. Vittorio Miniero, cons. Gianluca Rovelli, che si alterneranno su tutto il territorio nazionale, garantendo un approccio operativo ed interattivo, alla giornata.

Ore 9.00 Registrazione

Ore 9.15 Avvio lavori

La riforma del codice degli appalti nella legge delega e nello “sblocca cantieri”

  • Le novità recate dalla legge ed i complessi problemi di diritto transitorio.
  • Operatività diretta dei Comuni non capoluogo di Provincia.
  • Progettazione
    • Le novità in materia di progettazione, anche con riferimento a problematiche relative all’appalto integrato.
    • Questioni aperte in tema di affidamento dei lavori in base al progetto definitivo semplificato per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.
    • Avvio delle procedure in presenza di finanziamenti della sola progettazione.
    • Pagamento diretto dei progettisti.
  • Procedure di gara
    • Facoltà di apertura della busta amministrativa dopo l'aggiudicazione, sia nel sopra soglia comunitaria che nel sotto soglia.
    • Individuazione commissari di gara per OEPV fuori procedure ANAC.
  • Requisiti di partecipazione
    • Ambito di esclusione delle imprese sottoposte a procedure concorsuali.
    • Coordinamento delle regole sulle cause di esclusione con la legislazione antimafia.
    • Grave illecito professionale e grave inadempimento verso i subappaltatori.
    • Ambiti valutativi delle amministrazioni appaltanti in presenza di presupposti relativi a cause di esclusione non definitivamente accertate.
    • Rilevanza temporale delle condanne e/o provvedimenti definitivi.
  • Criteri di aggiudicazione
  • Calcolo dell'offerta anomala
    • I nuovi metodi di calcolo per l’individuazione dell’offerta anomala.
  • Subappalto
    • Eliminazione della terna.
    • Innalzamento della quota subappaltabile e le scelte delle stazioni appaltanti da operare gara per gara.
  • Appalti sotto soglia
    • La ridefinizione delle soglie di riferimento negli appalti sotto soglia, sia in materia forniture e servizi che nei lavori.
    • L’estensione dell’affidamento diretto.
    • La rinnovata disciplina dei controlli sui requisiti di partecipazione.
    • Esclusione automatica delle offerte anomale.
  • Esecuzione
    • Anticipazione del prezzo estesa a tutti gli appalti di forniture e servizi.
    • La possibilità di apporre riserva anche su progetti validati.
    • Il ripristino dell'istituto del Collegio consultivo tecnico.
  • Abrogazione del rito super accelerato (art. 120 comma 2 bis del c.p.a.) nel processo amministrativo. Riflessi operativi.

Ore 17.00 chiusura lavori

Novità: la formazione continua oltre l'evento!

A tutti coloro i quali faranno pervenire la propria iscrizione in data antecedente di almeno 20 giorni dalla data prevista del singolo seminario (opzione "ci sarò"), Mediaconsult garantisce la grande opportunità di continuare la formazione per ulteriori 12 mesi, attraverso l'invio al proprio indirizzo mail, della rivista telematica MediAppalti, specializzata in materia di appalti pubblici.

L'organizzazione è lieta di offrire coffee break e colazione di lavoro.


Sedi del seminario

MEDIACONSULT S.R.L.
Via Palmitessa, 40
76121 Barletta (BT)
tel. +39.0883.31.05.04
fax +39.0883.57.01.89

P.IVA e C. Fisc: 07189200723
Cap. Soc.: € 12.000,00 i.v.
REA: BA - 538906

info@mediaconsult.it