Appalti

Seminario

Che cosa resta nel MePA dopo il Decreto “Sblocca Cantieri”: quali procedure e tramite quali strumenti, come fare affidamenti diretti fino a 220.000 Euro


Mediaconsult è provider del Consiglio Nazionale degli Ingegneri,
per cui il seminario è accreditabile su richiesta del partecipante

In attesa di accreditamento al Consiglio Nazionale Forense

Presentazione

Una delle modifiche più corpose e significative del Decreto coinvolge gli affidamenti di valore economico inferiore alla soglia comunitaria (l’art. 36 del Codice degli Appalti), quindi esattamente il perimetro di azione del MePA Consip e degli acquisti più frequenti per la Pubblica Amministrazione.

Non solo le incertezze mostrate dal Legislatore nel testo ma soprattutto la portata delle modifiche sul perimetro dell’affidamento diretto fino all’apparente scomparsa della procedura negoziata hanno inevitabilmente diviso i destinatari della norma in due schieramenti interpretativi: chi accetta le novità della norma e chi le riconduce alle norme previgenti, di fatto ripudiandola con un “nulla è cambiato” ritenendola inopportuna. Entrambe le posizioni sono rispettabili quanto audaci.

Consip, come sempre, non prende posizione, forte del fatto che Richiesta di Offerta - RdO, Trattativa Diretta - TD e Ordine Diretto di Acquisto - OdA sono strumenti e non procedure e che, secondo la disciplina del MePA, Consip non garantisce la legittimità nè delle procedure nè dei contenuti del Portale.

Poco prima delle novità normative, la giurisprudenza aveva già diviso le opinioni dei destinatari del Codice ritenendo procedure negoziate le RdO nel MePA e negando la possibilità di esperire procedure aperte, sebbene in uno specifico caso che non è generalizzabile.

Solo una conoscenza approfondita degli strumenti telematici del MePA e della disciplina può permettere di eseguire procedure di acquisto in modo rapido, legittimo e riducendo il rischio di contenziosi.

Il seminario formativo tenuto con il collegamento alla piattaforma MePA è l’unico che affronta in modo operativo e concreto la disciplina e l’operatività delle procedure di acquisto sul MePA, salvaguardando la legittimità delle procedure, la rapidità delle stesse e la convenienza dei contratti.

Saranno eseguite esercitazioni pratiche di procedure tramite Ordine Diretto da Catalogo, Trattativa Diretta e Richiesta di Offerta. Saranno inoltre eseguite indagini di mercato consultando il Catalogo e gli elenchi di operatori economici del MePA come indicato da ANAC.

Ore 9.00 Registrazione

Ore 9.15 Avvio lavori

Gli strumenti Consip e i relativi obblighi normativi

  • Strumenti di acquisto e strumenti di negoziazione.
  • Caratteristiche principali degli strumenti Consip: Mercato Elettronico, Sistema Dinamico di Acquisizione, Accordo Quadro, Contratto Quadro/Convenzione.
  • Gli obblighi di utilizzo e le deroghe previste.
  • Le sanzioni in caso di violazione.
  • La scelta dello strumento più opportuno.
  • Come motivare il mancato utilizzo degli strumenti Consip.

Il Decreto Sblocca Cantieri, le ultime novità sulle procedure sottosoglia e gli impatti sul MePA

  • Le nuove soglie di spesa.
  • Le nuove modalità di esecuzione dell’affidamento diretto.
  • La procedura negoziata: differenze fra l’appalto di lavori e l’acquito di beni/servizi.

Disciplina del MePA e responsabilità degli attori coinvolti

  • La disciplina e il funzionamento del MePA: Capitolato d’Oneri, Categorie Merceologiche, Capitolati Tecnici, Codici CPV, Schede di Catalogo, Schede di RdO.
  • Le Regole del Sistema di e-Procurement per l’operatività nel MePA.
  • Le responsabilità di Consip.
  • Le responsabilità degli Enti nell’utilizzo del MePA.
  • I controlli sui requisiti dell’appaltatore.
  • Le sentenze del TAR e i Pareri della Corte dei Conti.

Come eseguire un Affidamento Diretto sul MePA nel rispetto delle prescrizioni dell’art. 36 D.Lgs. 50/2016

  • L’Affidamento Diretto senza valutazione di più preventivi:
    • utilizzo dell’Ordine Diretto di Acquisto senza confronto concorrenziale delle Offerte nel Catalogo;
    • utilizzo di una singola Trattativa Diretta;
    • utilizzo di una Richiesta di Offerta inviata ad una sola Impresa.
  • L’Affidamento Diretto con valutazione di più preventivi:
    • utilizzo dell’Ordine Diretto di Acquisto con confronto concorrenziale delle Offerte nel Catalogo (gli strumenti per cercare e visualizzare le Offerte presenti nel Catalogo, la ricerca delle Offerte tramite i filtri, come scaricare il Catalogo per confrontare le Offerte se i filtri non sono disponibili, l’Ordine Diretto preceduto da richiesta di preventivo esterna al MePA);
    • utilizzo di Trattative Dirette “multiple”;
    • utilizzo di una Richiesta di Offerta inviata a più Imprese.

Come eseguire una Procedura Negoziata sul MePA nel rispetto nel rispetto delle prescrizioni dell’art. 63 D.Lgs. 50/2016

  • La definizione dei beni e dei servizi oggetto della Richiesta di Offerta e le conseguenti abilitazioni necessarie ai Concorrenti.
  • La definizione dei requisiti di partecipazione.
  • I documenti da allegare alla Richiesta di Offerta.
  • La scelta dell’importo a base di gara.
  • La possibilità di derogare alle Condizioni Generali di Contratto.
  • La scelta del criterio di aggiudicazione e dei criteri di valutazione delle Offerte.
  • La definizione dei requisiti dell’appalto.
  • La selezione delle Imprese da invitare.
  • La definizione dei termini temporali.

Come eseguire una Procedura Aperta sul MePA nel rispetto delle prescrizioni dell’art. 60 D.Lgs. 50/2016

  • Le modalità di pubblicazione dell’avviso.
  • Differenze con la procedura negoziata.
  • Contromisure per evitare una RdO deserta.

Le RdO aggiudicate all’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del rapporto qualità prezzo

  • I vincoli dell’art. 95.
  • I criteri di valutazione “tabellari” (non discrezionali) per ridurre il rischio di contenzioso e velocizzare le attività di valutazione.
  • Come impostare criteri di valutazione “tabellari” calcolati automaticamente dal MePA.
  • Come impostare i criteri di valutazione discrezionali calcolati dalla Commissione Giudicatrice.

Il principio di rotazione: normativa e criteri di applicazione sul MePA

  • Analisi dell’art. 36 e della Linea Guida ANAC n.ro 4.
  • L’indagine di mercato tramite la manifestazione di interesse.
  • L’indagine di mercato tramite la consultazione del Catalogo MePA.
  • Il ricorso ad elenchi di operatori economici qualificati tramite la consultazione degli elenchi di Operatori Economici abilitati: i criteri legittimi e quelli illegittimi proposti dal MePA.
  • Il ricorso ad elenchi di operatori economici qualificati tramite l’Albo Fornitori dell’Ente e utilizzo della funzionalità “fornitori preferiti” del MePA.
  • Illegittimità della funzionalità “sorteggio” del MePA.

La conclusione della procedura e la stipula del Contratto

  • L’accettazione del preventivo a seguito di una Trattativa Diretta.
  • La nomina della Commissione Giudicatrice.
  • La verifica di anomalia delle Offerte.
  • La gestione del soccorso istruttorio.
  • L’apertura delle buste e la valutazione della documentazione richiesta.
  • La gestione delle sedute pubbliche.
  • La proposta di aggiudicazione e l’aggiudicazione definitiva.
  • La stipula del Contratto e il caricamento di uno Schema di Contratto personalizzato dell’Ente.
  • L’Imposta di Bollo e la responsabilità dell’Ente.

Ore 17.00 chiusura lavori

Novità: la formazione continua oltre l'evento!

A tutti coloro i quali faranno pervenire la propria iscrizione in data antecedente di almeno 20 giorni dalla data prevista del singolo seminario (opzione "ci sarò"), Mediaconsult garantisce la grande opportunità di continuare la formazione per ulteriori 12 mesi, attraverso l'invio al proprio indirizzo mail, della rivista telematica MediAppalti, specializzata in materia di appalti pubblici.

L'organizzazione è lieta di offrire coffee break e colazione di lavoro.


Sedi del seminario


Costo
440,00 Euro + IVA (se dovuta)


Ulteriori benefit e promozioni
I benefit e le promozioni si applicano alla quota di partecipazione sulla base dei seguenti criteri:

  • i clienti Mediagraphic/Mediaconsult (sconto 10%) - (promozione non applicabile al Master sugli Appalti Pubblici in Italia);
  • le iscrizioni pervenute almeno 20 gg. prima della data prevista del seminario (sconto 20%) - (promozione non applicabile al corso ISIPM-Avanzato® e al Master sugli Appalti Pubblici in Italia);
  • ogni tre iscrizioni provenienti dallo stesso Ente, una è in omaggio (promozione non applicabile al corso ISIPM-Avanzato® e al Master sugli Appalti Pubblici in Italia) ;
  • i piccoli Comuni: offerta personalizzata. Contatti la segreteria.

La formazione in materia di appalti pubblici non è sottoposta ai tetti di spesa di cui all'art.6, comma 13 del D.L. 78/2010, qualora essa sia compresa nella formazione obbligatoria prevista nel piano triennale anticorruzione del singolo ente. In tale ipotesi, essa rientra nella fattispecie della formazione obbligatoria ai sensi della 190/2012.

MEDIACONSULT S.R.L.
Via Palmitessa, 40
76121 Barletta (BT)
tel. +39.0883.31.05.04
fax +39.0883.57.01.89

P.IVA e C. Fisc: 07189200723
Cap. Soc.: € 12.000,00 i.v.
REA: BA - 538906

info@mediaconsult.it