Master appalti pubblici

Seminario

Master: Gli Appalti Pubblici in Italia

Ciclo di incontri operativi sui temi degli appalti pubblici


Accreditato al Consiglio Nazionale degli Ingegneri: 36 crediti formativi

In attesa di accreditamento al Consiglio Nazionale Forense

Presentazione

L’obiettivo del Master è quello di affrontare in maniera sistematica tutta la materia dei contratti pubblici.

La comprensione delle complesse tematiche oggi all’attenzione degli operatori passa attraverso tre fasi:

  1. L’acquisizione di concetti giuridici base senza i quali diventa impossibile comprendere i singoli istituti della contrattualistica pubblica e acquisizione di un metodo di lavoro.
  2. L’analisi non per settori, ma sistematica di tutta la materia, con particolare riguardo agli aspetti patologici (ciò che di frequente dà vita a contenzioso corrisponde, di massima, a criticità nella formulazione delle norme e a connesse difficoltà interpretative). Nel nostro percorso, infatti, solo l'ultima lezione prevede due focus distinti per servizi e forniture, e per Lavori Pubblici, con la possibilità per il partecipante di scegliere se partecipare ad una o a de entrambe le giornate.
  3. L’acquisizione di dimestichezza dal punto di vista pratico con tutti gli istituti più importanti anche mediante simulazione di fasi di gara e di modelli di provvedimento.

Mediaconsult ha individuato alcuni tra i maggiori e più autorevoli Esperti di Appalti Pubblici sul panorama italiano: l'avv. Arturo Cancrini, affiancato dai suoi più esperti e brillanti collaboratori, il prof. Vittorio Capuzza, l'avv. Filippo Casadei e l'avv. Massimo Nunziata e il magistrato Tar Sardegna, dott. Gianluca Rovelli.

L'enorme esperienza dei Relatori e la loro riconosciuta autorevolezza, sono garanzia della capacità degli stessi di fornire approccio rigoroso e, al tempo stesso, soluzioni operative ai partecipanti.

Programma

1^ Lezione

Ore 9.15 Registrazione

Ore 9.30 Avvio lavori

Inquadramento generale sulla contrattualistica pubblica: le basi per poter operare

Relatore: dott. Gianluca Rovelli

  • Il quadro normativo di riferimento; il Trattato UE, le Direttive.
  • Alcuni principi generali sulla contrattualistica pubblica.
  • Il Codice dei contratti pubblici e il decreto correttivo.
  • L'interazione tra Codice dei contratti e normativa anticorruzione.
  • I collegamenti tra norme anticorruzione e codice dei contratti.
  • Codice dei contratti, legge sul procedimento amministrativo.
  • La gerarchia tra le fonti; i criteri di risoluzione delle antinomie.
  • Ambito oggettivo e soggettivo di applicazione del Codice.
  • La struttura del Codice dei contratti.
  • I contratti in tutto o in parte esclusi.
  • La procedura da seguire per l’affidamento degli appalti esclusi dall’applicazione del codice.
  • Principi applicabili agli appalti di servizi esclusi dall’applicazione del codice.
  • Le disposizioni applicabili ai settori speciali.
  • Tipologie di servizi elencate negli allegati al Codice con specificazione di casi concreti.
  • La programmazione di lavori, servizi e forniture.
  • L’importanza della pianificazione.
  • L’obbligo di programmazione in base al D.Lvo n. 50/16 e smi.
  • La rilevazione delle esigenze dell’ente su base annuale e per tipologia di servizi e beni.
  • Il ruolo dell’ANAC e i poteri previsti dall’art. 213.
  • I nuovi regolamenti ANAC.

Ore 16.30 Chiusura lavori


2^ Lezione

Ore 9.15 Registrazione

Ore 9.30 Avvio lavori

I protagonisti del procedimento di gara alle prese con i problemi pratici:le fasi patologiche, le responsabilità. La correzione di eventuali errori. Il difficile ruolo del RUP

Relatori: avv. Arturo Cancrini, prof. Vittorio Capuzza, avv. Filippo Casadei, avv. Massimo Nunziata

  • Le fasi della gara: determinazione a contrarre, poteri del RUP, poteri del seggio di gara, poteri della Commissione, proposta di aggiudicazione, aggiudicazione definitiva, aggiudicazione efficace, stand still, comunicazioni alle ditte, forme di trasparenza.
  • La responsabilità precontrattuale della p.a. alla luce della recente posizione della Adunanza Plenaria.
  • L’accesso agli atti gara: le ipotesi di differimento e di diniego, forme e termini per accedere agli atti, responsabile del procedimento di accesso, relazione con la normativa in tema di accesso.
  • L’autotutela negli appalti: annullamento d’ufficio e revoca.
  • La Linea Guida n. 3 e le novità introdotte.

Focus

  • Il RUP: funzioni e compiti.
  • Il RUP negli acquisti tramite centrali di committenza.
  • I soggetti di cui si avvale il responsabile del procedimento.
  • La responsabilità del RUP.
  • Le “cinque responsabilità” del pubblico dipendente.
  • Analisi delle più comuni fattispecie di reato: l’abuso d’ufficio, la turbata libertà degli incanti, la turbata libertà di scelta del contraente; analisi della giurisprudenza della cassazione penale.
  • Conflitto di interessi ed obbligo di astensione: analisi della giurisprudenza.

I soggetti a cui possono essere affidati i contratti pubblici

  • Il concetto di operatore economico.
  • Le associazioni temporanee di impresa.
  • Raggruppamenti di tipo verticale e orizzontale.
  • I consorzi stabili.
  • Requisiti da dimostrare e documentazione da produrre nelle diverse fattispecie.
  • Le modificazioni soggettive dei concorrenti.

I requisiti per la partecipazione alle gare

  • Le differenze tra requisiti di partecipazione e criteri di valutazione delle offerte: i requisiti di ordine generale.
  • La capacità economico – finanziaria.
  • La capacità tecnica professionale.
  • Le iscrizioni negli Albi professionali per le diverse tipologie di servizio.
  • L’avvalimento dei requisiti: dichiarazioni da produrre in sede di gara, effettiva documentazione del possesso dei requisiti, la responsabilità solidale tra le aziende, l’esecuzione del contratto in caso di avvalimento.
  • Avvalimento operativo e di garanzia.

Il documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC)

  • Esame della normativa di riferimento.
  • La verifica dei documenti e la loro validità.
  • La validità del documento.
  • Gli adempimenti in caso di documento che segnali irregolarità contributive.

Il documento unico di valutazione dei rischi da interferenze (DUVRI)

  • Obbligo di redazione: casi ed esclusioni.
  • Documentazione da allegare ai contratti.
  • I Costi per sicurezza nei contratti di lavori servizi e forniture.
  • La manodopera.
  • I contrasti in giurisprudenza.

Le procedure di aggiudicazione a livello nazionale e comunitario

  • Prezzo più basso e offerta economicamente più vantaggiosa.
  • procedure aperte, procedure ristrette, procedure competitiva con negoziazione, procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando.

Focus: La procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando

Focus: L’urgenza di provvedere

Focus: Il concetto di prestazione infungibile e le Linee guida ANAC N. 8

Ore 16.30 Chiusura lavori


3^ Lezione

Ore 9.15 Registrazione

Ore 9.30 Avvio lavori

La compiuta analisi degli appalti sotto soglia

Il sistema delineato dal Codice e dalle linee guida ANAC, l'elaborazione della Giurisprudenza, la riforma dell'art. 36 del Codice, il DL Sblocca Cantieri e la legge di conversione.

Relatore: dott. Gianluca Rovelli

  • Analisi della normativa di riferimento.
  • I principi che presidiano gli appalti sotto soglia comunitaria.
  • Le rinnovate fasce di importo per le varie procedura di scelta del contraente (affidamento diretto, affidamento diretto previa consultazione, procedura negoziata, procedura aperta).
  • I requisiti di partecipazione.
  • La valutazione della congruità e dell’anomalia sotto soglia.
  • Il rinnovato sistema dei controlli.
  • Quando si applica il criterio del minor prezzo o quello del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.
  • La cd. inversione procedimentale nella disamina della documentazione di gara.
  • La rotazione degli inviti e degli affidamenti: la posizione più recente della giurisprudenza.
  • Gli affidamenti diretti (o semplificati?)
  • La scelta degli operatori da invitare alle procedure.
  • Le verifiche dei requisiti.
  • Analisi delle linee guida Anac n. 4 sul tema dopo la revisione; interazione tra le linee guida e il nuovo art. 36 come introdotto dalla legge di conversione del d.l. sblocca cantieri (ruolo delle linee guida in attesa del nuovo regolamento).

Ore 16.30 Chiusura lavori


4^ Lezione

Ore 9.15 Registrazione

Ore 9.30 Avvio lavori

Come si fa una gara? quali gli errori da evitare? Come si conducono sub procedimenti complessi come le verifiche di anomalia? Come si motivano gli atti? Quali sono i compiti e le responsabilità nella fase esecutiva?

Relatori: avv. Arturo Cancrini, prof. Vittorio Capuzza, avv. Filippo Casadei, avv. Massimo Nunziata

La regolamentazione degli acquisti a livello di singola Pubblica Amministrazione

  • Ambito oggettivo e soggettivo.
  • Forme della procedura.
  • Limiti di applicazione.
  • Collaudi e modalità di pagamento.
  • La scelta degli operatori economici da invitare.
  • Indagini di mercato, sorteggi, elenco operatori.

I criteri di aggiudicazione e l'anomalia delle offerte

  • Il prezzo più basso.
  • L’offerta economicamente più vantaggiosa ed analisi delle indicazioni fornite dall’ANAC.
  • Metodo aggregativo compensatore – doppia riparametrazione - confronto a coppie.
  • La Commissione di gara: casi in cui necessita; modalità di scelta dei commissari; nomina; forme di pubblicità; tutte le novità.
  • Le modalità di attribuzione dei punteggi per la qualità del progetto di servizio: simulazione casi concreti nei servizi alla persona.
  • L’anomalia dell’offerta: modalità di determinazione al prezzo più basso ed all’offerta economicamente più vantaggiosa, esame delle diverse tipologie di anomalia, il contraddittorio con l’impresa, l’esclusione dalla gara, le ipotesi di esclusione automatica.

La stipulazione del contratto

  • Termine per la stipula.
  • Forma del contratto.
  • L’efficacia del contratto.
  • Termine dilatorio per la firma.
  • Casi di esecuzione d’urgenza.
  • L’accordo bonario.
  • Il concetto di transazione.
  • L’inefficacia del contratto.

Ore 16.30 Chiusura lavori


5^ Lezione

Ore 9.15 Registrazione

Ore 9.30 Avvio lavori

Speciale su Lavori Pubblici e aspetti particolari

Relatori: avv. Arturo Cancrini, prof. Vittorio Capuzza, avv. Filippo Casadei, avv. Massimo Nunziata

La progettazione nei lavori

  • La progettazione nel settore dei lavori pubblici.
  • I livelli di progettazione: le previsioni del dlgs 50/2016 ed il regime transitorio.
  • Gli atti necessari per la programmazione nel settore dei lavori pubblici.
  • Le procedure di aggiudicazione dopo il correttivo.
  • Il subappalto delle prestazioni.
  • La scelta del direttore dei lavori.

La verifica e la validazione dei progetti

  • L’attività di verifica dei progetti: tempi, modi e soggetti incaricati.
  • L’oggetto della verifica ed i relativi principi.
  • La scelta del soggetto incaricato della verifica: verifica interna ed esterna.
  • La verifica esterna: la gara per l’affidamento.
  • La verifica interna: presupposti, certificazioni ed importi.
  • La responsabilità del soggetto incaricato della verifica/rapporti con il progettista ed il responsabile del procedimento.
  • La validazione e le responsabilità del RUP.

La qualificazione degli operatori economici

  • La qualificazione negli appalti di importo inferiore a 150.000 euro.
  • Il sistema della attestazioni SOA.
  • Gli operatori che possono partecipare alle gare e le peculiarità in tema di qualificazione.
  • Le indicazioni degli operatori economici in sede di gara.
  • Le disposizioni della Legge regionale.

Procedure di gara

  • Procedure ordinarie e negoziate senza bando (riepilogo).
  • Tempi e modi di pubblicazione dei bandi di gara (riepilogo).

Gli strumenti e i soggetti per la gestione della fase esecutiva

  • Responsabile Unico del procedimento.
  • Direttore dei lavori e ufficio di direzione.
  • Il collaudatore.
  • Regime delle rispettive responsabilità.

Il Subappalto nel settore dei lavori pubblici

  • Le peculiarità del subappalto nel settore dei lavori pubblici; limiti e categorie subappaltabili.
  • L’autorizzazione al subappalto.
  • La gestione dei pagamenti ai subappaltatori.
  • La contabilità delle prestazioni in subappalto.
  • Il pagamento dei subappaltatori.

Le modifiche e le varianti ai contratti nel settore dei lavori pubblici

  • Le modifiche in fase di esecuzione.
  • Le varianti.
  • Gli errori progettuali e relativa gestione.
  • La responsabilità del RUP.
  • Gli atti da adottare per la gestione delle varianti.

La gestione della fase esecutiva

  • Gli atti amministrativi e contabili per la gestione del contratto.
  • Le riserve e l’accordo bonario.
  • La sospensione, le forme di risarcimento del danno per illegittima protrazione della sospensione.
  • Le proroghe dei termini per l’esecuzione.
  • Il regime delle penali.

Il collaudo dell'opera pubblica

  • Collaudo e certificato di regolare esecuzione.
  • Tempi e procedimento.
  • Effetti del decorso dei tempi di collaudo, accettazione dell’opera e decadenze.
  • La gestione in fase di collaudo dell’opera difforme.
  • L’albo dei collaudatori e la scelta del collaudatore nel regime transitorio.

Il contenzioso e l'accordo bonario

Ore 16.30 Chiusura lavori


6^ Lezione

Ore 9.15 Registrazione

Ore 9.30 Avvio lavori

Speciale su servizi e forniture e aspetti particolari

Relatore: dott. Gianluca Rovelli

La progettazione dei servizi e delle forniture

  • I livelli di progettazione e i contenuti del progetto:
    • la relazione tecnica illustrativa;
    • i documenti afferenti la sicurezza nell’appalto;
    • la stima dell’appalto ed i costi della sicurezza;
    • il quadro economico complessivo;
    • il capitolato descrittivo e prestazionale;
    • lo schema di contratto;
    • gli schemi di avviso per la pubblicità;
    • soggetti competenti alla predisposizione del progetto;
    • il concorso di progettazione dei servizi e forniture: soggetti e requisiti;
    • le garanzie per i concorsi di progettazione dei servizi e forniture;
    • le attività di validazione dei progetti di servizi e forniture: ambito oggettivo, soggetti competenti, il verbale di validazione, la responsabilità del soggetto validatore.

Il costo del personale nel settore dei servizi e delle forniture

  • La determinazione del costo della manodopera.
  • La costruzione della base d’asta.
  • I contratti collettivi di riferimento.
  • Gli adempimenti degli operatori economici.
  • Il procedimento di verifica del costo del personale.
  • Rapporto con il procedimento di verifica della anomalia della offerta.
  • La clausola sociale.

Le procedure di gara

  • Procedure ordinarie e negoziate senza bando (riepilogo).
  • Tipologie di servizi elencate negli allegati al Codice:
    • analisi delle diverse fattispecie di servizi con specificazione di casi concreti;
    • differenze tra le diverse tipologie di servizi; principi applicabili agli appalti di servizi esclusi dall’applicazione del codice.

La procedura da seguire per l'affidamento dei servizi esclusi dall'applicazione del Codice

  • Il rispetto dei principi di cui all’art. 4 del Codice appalti; la procedura di affidamento.
  • La scelta degli operatori da invitare e le forme di pubblicità per la scelta degli operatori.
  • L’affidamento degli incarichi legali: le Linee guida ANAC n. 12.

Focus: l’affidamento di servizi alle cooperative sociali di tipo B) e le forme di volontariato

  • Esame della normativa.
  • La posizione dell’ANAC.
  • La convenzione e gli altri strumenti per l’affidamento diretto per appalti sottosoglia.
  • Il progetto di inserimento lavorativo.
  • Gli appalti sopra soglia.
  • La selezione delle Associazioni di volontariato.

Esercitazione e simulazione di casi in aula

Analisi della Giurisprudenza

Il Subappalto nei contratti di servizi e forniture

  • Le problematiche negli appalti di forniture e servizi.
  • L’autorizzazione al subappalto.
  • Il pagamento dei subappaltatori.
  • Differenza tra subappalto e subcontratto.

L’esecuzione del contratto

  • La risoluzione del contratto:
    • per reati accertati;
    • per la perdita delle iscrizioni necessarie allo svolgimento del servizio e fornitura;
    • per grave inadempimento, grave irregolarità e grave ritardo;
    • provvedimenti in seguito alla risoluzione del contratto;
    • obblighi in caso di risoluzione del contratto;
    • procedure di affidamento in caso di fallimento dell’esecutore o risoluzione del contratto per grave inadempimento dell’esecutore;
    • penali, premio di accelerazione, garanzie, danni e riconoscimenti a favore dei creditori.

Il direttore dell'esecuzione. Il D.M. 49/2018

  • Organo competente alla verifica del regolare andamento del contratto.
  • Casi di coincidenza con il RUP e casi in cui vi è la necessità di soggetti diversi.
  • La nomina degli assistenti del direttore dell’esecuzione.
  • La scelta di un soggetto esterno all’amministrazione: presupposti, requisiti, forme di affidamento.
  • Compiti del Direttore dell’esecuzione.

Le modalità di esecuzione del contratto

  • L’efficacia del contratto.
  • L’autorizzazione del RUP al direttore dell’esecuzione per l’avvio del contratto.
  • I casi di esecuzione d’urgenza: esame del provvedimento necessario a tal fine.
  • L’avvio dell’esecuzione ritardata del contratto per cause imputabili alla stazione appaltante: , , , , , ,
    • possibilità di richiesta di recesso dell’appaltatore;
    • rimborso delle spese sostenute dallo stesso;
    • responsabilità;
    • mancata accettazione della domanda di recesso;
    • compenso per maggiori oneri determinati dal ritardo;
    • modalità di calcolo;
    • casi in cui non è possibile non accogliere l’istanza di recesso dell’appaltatore.
  • L’avvio dell’esecuzione del contratto:
    • il verbale di avvio dell’esecuzione del contratto;
    • il contraddittorio con l’impresa.
  • La sospensione dell’esecuzione:
    • il ruolo del direttore dell’esecuzione;
    • il verbale di sospensione;
    • il contraddittorio con l’impresa;
    • la trasmissione al RUP per i provvedimenti di competenza;
    • il verbale di ripresa del servizio.
  • L’ultimazione delle prestazioni:
    • la redazione del relativo certificato;
    • competenza in merito.

Le modifiche in corso di esecuzione delle prestazioni

  • Divieto di modifiche introdotte dall’esecutore.
  • Varianti introdotte dalla stazione appaltante: , , , , ,
    • casi di ammissibilità;
    • le varianti finalizzate al miglioramento delle prestazioni;
    • limiti di importo;
    • competenza alla loro approvazione;
    • la documentazione necessaria per le varianti;
    • le variazioni non sostanziali e l’obbligo di esecuzione.

La contabilità delle prestazioni e i pagamenti

Le attività di verifica di conformità e attestazione di regolare esecuzione

Le forme di controllo degli Appalti

Ore 16.30 Chiusura lavori


Novità: la formazione continua oltre l'evento!

A tutti coloro i quali faranno pervenire la propria iscrizione in data antecedente di almeno 20 giorni dalla data prevista del singolo seminario (opzione "ci sarò"), Mediaconsult garantisce la grande opportunità di continuare la formazione per ulteriori 12 mesi, attraverso l'invio al proprio indirizzo mail, della rivista telematica MediAppalti, specializzata in materia di appalti pubblici.

L'organizzazione è lieta di offrire coffee break e colazione di lavoro.


Relatori

Dott. Gianluca Rovelli, Magistrato TAR
Avv. Arturo Cancrini, Avvocato Amministrativista in Roma
Prof. Vittorio Capuzza, ASN - Abilitato alle funzioni di Professore di seconda fascia (professore associato) di Diritto amministrativo
Avv. Filippo Casadei, Consulente legale stragiudiziale nella fase di esecuzione dei contratti di appalto privati o pubblici di lavori
Prof. Massimo Nunziata, Professore associato abilitato in diritto amministrativo


Sedi del seminario

  • 10 ottobre 2019, 17 ottobre 2019, 22 ottobre 2019, 05 novembre 2019, 19 novembre 2019 e 26 novembre 2019
    Roma (Empire Palace Hotel)

Costo
2 100,00 Euro + IVA (se dovuta)


Ulteriori benefit e promozioni
I benefit e le promozioni si applicano alla quota di partecipazione sulla base dei seguenti criteri:

  • i clienti Mediagraphic/Mediaconsult (sconto 10%) - (promozione non applicabile al Master sugli Appalti Pubblici in Italia);
  • le iscrizioni pervenute almeno 20 gg. prima della data prevista del seminario (sconto 20%) - (promozione non applicabile al corso ISIPM-Avanzato® e al Master sugli Appalti Pubblici in Italia);
  • ogni tre iscrizioni provenienti dallo stesso Ente, una è in omaggio (promozione non applicabile al corso ISIPM-Avanzato® e al Master sugli Appalti Pubblici in Italia) ;
  • i piccoli Comuni: offerta personalizzata. Contatti la segreteria.

La formazione in materia di appalti pubblici non è sottoposta ai tetti di spesa di cui all'art.6, comma 13 del D.L. 78/2010, qualora essa sia compresa nella formazione obbligatoria prevista nel piano triennale anticorruzione del singolo ente. In tale ipotesi, essa rientra nella fattispecie della formazione obbligatoria ai sensi della 190/2012.

MEDIACONSULT S.R.L.
Via Palmitessa, 40
76121 Barletta (BT)
tel. +39.0883.31.05.04
fax +39.0883.57.01.89

P.IVA e C. Fisc: 07189200723
Cap. Soc.: € 12.000,00 i.v.
REA: BA - 538906

info@mediaconsult.it