Anticorruzione e Performance

Seminario

Anticorruzione e antiriciclaggio: aspetti organizzativi ed operativi


Mediaconsult è provider del Consiglio Nazionale degli Ingegneri,
per cui il seminario è accreditabile su richiesta del partecipante

In attesa di accreditamento al Consiglio Nazionale Forense

Presentazione

Il seminario è diretto a chi svolge funzioni apicali e di responsabilità all'interno delle Amministrazioni Pubbliche e delle Società partecipate.

L'approccio sarà di natura operativa, e si darà per scontata la conoscenza della normativa di riferimento, se non per brevi indicazioni anche sul nuovo PNA.

Verranno, quindi, approfonditi gli aspetti relativi alle aree a rischio ed alle maggiori criticità di applicazione della normativa anche con riferimento ai profili organizzativi della struttura.

Si indicheranno, pertanto, le possibili soluzioni ai più frequenti problemi di chi è chiamato a svolgere una funzione di controllo e di responsabilità:

  • Quali sono le aree più critiche e come si possono prevenire i rischi maggiori?
  • Quali sono gli aspetti più "sensibili" da monitorare e come si può svolgere un’efficace attività di monitoraggio?
  • Come si individuano e gestiscono le ipotesi di conflitto di interessi?
  • Quali sono le responsabilità personali e come si possono prevenire?

Un focus particolare, inoltre, sarà destinato per la prima volta all'attività relativa all’antiriclaggio che porta con sé, alla luce anche delle più recenti indicazioni normative ed operative, molti dubbi in merito alle modalità di applicazione.

Relatore dell'incontro, il dott. Claudio Galtieri, già Procuratore Generale della Corte dei Conti e profondo conoscitore delle problematiche delle pubbliche amministrazioni nelle materie oggetto del seminario.

Ore 9.00 Registrazione

Ore 9.15 Avvio lavori

I profili organizzativi del contrasto alla corruzione

  • Le misure organizzative: la ricognizione degli strumenti organizzativi esistenti e il loro coordinamento con il Piano anticorruzione e il piano per la trasparenza.

Il monitoraggio delle attività e la continuità dei flussi informativi: organizzazione e gestione

Il conflitto di interessi

  • I riferimenti normativi in ambito comunitario e nazionale.
  • La nozione di conflitto di interessi.
  • Conflitto attuale e potenziale.
  • Sintomi per individuare le situazioni di conflitto.
  • Le misure di prevenzione.

Analisi di alcune aree a rischio

L'attività contrattuale

  • Analisi delle procedure di acquisto: ricognizione delle esigenze, modalità di espletamento.
  • Verifica della tempistica di esecuzione dei contratti di lavori, servizi e forniture.
  • Controllo sulle prestazioni effettuate e report dei destinatari.
  • Controllo sui tempi di liquidazione dei compensi dovuti a terzi.

La gestione del personale

  • La rotazione del personale amministrativo e sanitario: profili di criticità e modalità per la loro attenuazione.
  • Gli incarichi extraistituzionali: disciplina delle incompatibilità e delle inconferibilità.
  • Il principio di esclusività e il divieto di attività non autorizzate.
  • I doveri di comunicazione e il rilascio delle autorizzazioni.

Il divieto di espletare talune attività dopo la cessazione dal servizio: ambito di applicazione e modalità di controllo

La gestione del patrimonio dell’Ente e dei flussi finanziari in entrata

  • L'utilizzazione dei beni immobili e mobili: concessione di spazi, utilizzo di apparecchiature fuori dei locali dell’Ente.
  • La gestione dell'inventario come strumento strategico per evitare abusi e perdite.
  • La ricognizione dei flussi finanziari in entrata e l'organizzazione dei sistemi di controllo.

L'affidamento di incarichi all’esterno

  • La verifica del “mercato di riferimento” per evitare conflitti di interessi.
  • L'utilizzazione di beni e strumenti aziendali per l'espletamento dell'incarico.

La concessione di contributi e sovvenzioni

  • Il regolamento per la concessione di contributi e sovvenzioni.
  • Le procedure di erogazione e i sistemi di controllo informatici per evitare abusi.
  • La verifica dell'utilizzazione dei contributi e delle sovvenzioni in funzione anche dei risultati ottenuti.

Il sistema antiriciclaggio

  • Gli standard internazionali, le direttive europee e la normativa nazionale del D.Lgs. n 231 del 2007.
  • Il sistema nazionale antiriciclaggio e il ruolo della P.A..
  • L’organizzazione interna dell’Ente:
    • individuazione del gestore delle comunicazioni;
    • attivazione del canale informativo;
    • contenuto delle comunicazioni.
  • Le comunicazioni sospette nelle istruzioni UIF del 2018.
  • Gli indicatori di anomalia generali.
  • Gli indicatori di anomalia per settori di attività:
    • appalti e contratti pubblici;
    • finanziamenti pubblici.
  • Il sistema sanzionatorio.

Ore 17.00 chiusura lavori

Novità: la formazione continua oltre l'evento!

A tutti coloro i quali faranno pervenire la propria iscrizione in data antecedente di almeno 20 giorni dalla data prevista del singolo seminario (opzione "ci sarò"), Mediaconsult garantisce la grande opportunità di continuare la formazione per ulteriori 12 mesi, attraverso l'invio al proprio indirizzo mail, della rivista telematica MediAppalti, specializzata in materia di appalti pubblici.

L'organizzazione è lieta di offrire coffee break e colazione di lavoro.


Relatore

Dott. Claudio Galtieri, Magistrato della Corte dei Conti


Sedi del seminario

  • 03 dicembre 2019
    Trieste
  • 05 dicembre 2019
    Milano
  • 10 dicembre 2019
    Roma

Costo
440,00 Euro + IVA (se dovuta)


Ulteriori benefit e promozioni
I benefit e le promozioni si applicano alla quota di partecipazione sulla base dei seguenti criteri:

  • i clienti Mediagraphic/Mediaconsult (sconto 10%) - (promozione non applicabile al Master sugli Appalti Pubblici in Italia);
  • le iscrizioni pervenute almeno 20 gg. prima della data prevista del seminario (sconto 20%) - (promozione non applicabile al corso ISIPM-Avanzato® e al Master sugli Appalti Pubblici in Italia);
  • ogni tre iscrizioni provenienti dallo stesso Ente, una è in omaggio (promozione non applicabile al corso ISIPM-Avanzato® e al Master sugli Appalti Pubblici in Italia) ;
  • i piccoli Comuni: offerta personalizzata. Contatti la segreteria.

La formazione in materia di appalti pubblici non è sottoposta ai tetti di spesa di cui all'art.6, comma 13 del D.L. 78/2010, qualora essa sia compresa nella formazione obbligatoria prevista nel piano triennale anticorruzione del singolo ente. In tale ipotesi, essa rientra nella fattispecie della formazione obbligatoria ai sensi della 190/2012.

MEDIACONSULT S.R.L.
Via Palmitessa, 40
76121 Barletta (BT)
tel. +39.0883.31.05.04
fax +39.0883.57.01.89

P.IVA e C. Fisc: 07189200723
Cap. Soc.: € 12.000,00 i.v.
REA: BA - 538906

info@mediaconsult.it