Gli Appalti in Smart Learning

Seminario

Le tecniche di redazione dei provvedimenti amministrativi


Presentazione

La correttezza dei provvedimenti amministrativi è alla base del corretto agire di una Amministrazione.

Nell'incontro si forniranno utilissime indicazioni su come redigere senza errori i provvediemnti amministrativi, quali sono gli errori più comuni da evitare, le responsabilità anche gravose che incombono, i vizi più diffusi, quelli sanabili e quelli non.

Saranno analizzate le modalità di risoluzione dei problemi applicativi più diffusi.

Relatore della giornata è Magistrato TAR Sardegna dalla grandissima competenza in ambito amministrativo.

  • La redazione del provvedimento amministrativo: elementi essenziali dell’atto e le sue forme di invalidità.
  • I vizi dell’atto: in particolare: violazione di legge, incompetenza, eccesso di potere sotto tutte le sue forme; la nullità strutturale di un atto; la nullità testuale.
  • Il collegamento concettuale tra illegittimità dell’atto e la fattispecie di abuso d’ufficio di cui all’art. 323 c.p.; significato di ingiusto vantaggio patrimoniale nei provvedimenti attributivi di vantaggi economici; il concetto di “macroscopica illegittimità dell’atto” secondo la Cassazione penale.
  • L’eccesso di potere e in particolare lo sviamento di potere; il sindacato del giudice sulla discrezionalità.
  • In che cosa consiste una corretta motivazione del provvedimento amministrativo; l’attribuzione dei punteggi; le modalità di redazione di un verbale.
  • Vizi di forma dell’atto, vizi di sostanza.
  • I danni da ritardo nell’adozione dei provvedimenti amministrativi.
  • I c.d. “danni da disturbo” nell’adozione dei provvedimenti amministrativi.
  • I “danni da disservizio”.
  • Le modalità di risoluzione dei problemi applicativi in caso di contemporanea regolamentazione di una materia ad opera di una legge dello Stato e di una legge regionale (le soluzioni dei conflitti tra norme).

La quota comprende l’accesso alla piattaforma e il materiale didattico che viene inviato prima dell’avvio dei lavori.
In omaggio i successivi 3 numeri della rivista telematica MediAppalti (www.mediappalti.it)

In caso di iscrizioni pervenute almeno 20 gg. prima della data prevista del corso Mediaconsult garantisce la grande opportunità di continuare la formazione per ulteriori 12 mesi attraverso l'invio, al proprio indirizzo mail, della rivista telematica MediAppalti, specializzata in materia di appalti pubblici.

COSA SERVE

Qualche giorno prima degli incontri saranno fornite le credenziali per accedere alla nostra piattaforma di formazione a distanza.

Per il partecipante è indispensabile dotarsi solo di:

  • un collegamento internet veloce;
  • casse o cuffie.

Requisiti di sistema: Piattaforma GoToWebinar

Per qualsiasi informazione o dubbi di natura tecnica contattare la segreteria organizzativa.


Relatore

, Magistrato TAR


Sedi del seminario

  • 17 luglio 2020
    Formazione a distanza ore: 09.00 - 13.30

Costo
Primo iscritto: 290,00 Euro + IVA (se dovuta)
Dal secondo iscritto in poi: 290,00 Euro + IVA (se dovuta)