Gli Appalti in Smart Learning

Seminario

Il MePA in "Smart Learning" dopo il D.L. Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale

Esercitazione di aggiornamento per ENTI LOCALI E SOCIETÀ PUBBLICHE sulle procedure di acquisto nel MePA per forniture, servizi e lavori. Formazione operativa per RUP, Punti Ordinanti ed Istruttori


Presentazione

Il Decreto Legge 16 luglio 2020, n.76 – “Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale” ha introdotto un regime derogatorio “emergenziale” che apporta importanti modifiche agli acquisti di beni, servizi e lavori di importo inferiore alla soglia comunitaria, esattamente il perimetro di azione del MePA.

Solo una conoscenza approfondita degli strumenti telematici del MePA e della disciplina può permettere di eseguire procedure di acquisto in modo rapido, legittimo e riducendo il rischio di contenziosi.

Il programma formativo prevede numerose esercitazioni su merceologie e gare di interesse degli Enti Locali: manutenzione, pulizie, ristorazione, informatica, cancelleria, servizi bancari, veicoli.

Consip non può prendere posizione circa le modalità di esecuzione delle procedure sulla piattaforma, forte del fatto che Richiesta di Offerta - RdO, Trattativa Diretta - TD e Ordine Diretto di Acquisto - OdA sono strumenti e non procedure e che, secondo la disciplina del MePA, Consip non garantisce la legittimità nè delle procedure nè dei contenuti del Portale.

Il seminario formativo prevede il collegamento alla piattaforma MePA per mostrare esempi su ogni argomento oggetto del programma, dalla esecuzione di indagini di mercato consultando il Catalogo e gli elenchi di operatori economici del MePA come indicato da ANAC fino al lancio di gare che si concludono con la sottoscrizione di un contratto sulla piattaforma.

Il seminario formativo risponde alle aspettative di chi alla formazione a distanza preferisce la formazione in aula con lezione frontale ed esercitazione. I partecipanti sono immersi nell’aula virtuale tramite il proprio monitor e il microfono. Il numero dei partecipanti è limitato per consentire una interazione pari a quella che si avrebbe in una aula fisica. Per partecipare è necessario un computer con collegamento ad Internet.

Il corso è tenuto dall'ing. Francesco Porzio, tra i massimi esperti di e-Procurement pubblico in Italia.

Gli strumenti di acquisto e negoziazione Consip e le modifiche introdotte dal D.L. 76/2020

  • Le caratteristiche del regime derogatorio.
  • I vincoli di durata massima del procedimento.
  • Le deroghe all’art. 36, comma 2, lett. b del D. Lgs. 50/2016 e le nuove soglie per l’affidamento diretto e la procedura negoziata ex art. 63.
  • Il criterio di rotazione degli inviti.
  • I criteri di aggiudicazione delle offerte: Offerta economicamente più vantaggiosa e Prezzo più basso.
  • Le nuove norme sulla garanzia provvisoria.
  • Il comma 581 della Legge di Bilancio 2020 e gli obblighi di utilizzo.
  • Le sanzioni in caso di violazione degli obblighi di legge.
  • Caratteristiche e obiettivi degli strumenti disponibili: Mercato Elettronico, Sistema Dinamico di Acquisizione, Accordo Quadro, Contratto Quadro/Convenzione Quadro.
  • La scelta dello strumento più opportuno in base ai requisiti dell’appalto.
  • Consip e il ricorso alle Centrali di Committenza regionali: come e quando scegliere.
  • Come motivare il mancato utilizzo degli strumenti Consip.

La disciplina del MePA

  • La disciplina del MePA: Capitolato d’Oneri, Categorie Merceologiche, Capitolati Tecnici.
  • il funzionamento del MePA: Schede di Catalogo, Schede di RdO, strumenti di ricerca.
  • Le responsabilità di Consip e degli Enti nell’utilizzo del MePA.
  • La comprova dei requisiti anche alla luce delle Linee Guida ANAC: soglie e deroghe.
  • Le sentenze del TAR e i Pareri della Corte dei Conti sull’utilizzo del MePA.
  • Gli strumenti presenti sul MePA: Ordine diretto di Acquisto (OdA), Trattativa Diretta (TD), Richiesta di Offerta (RdO).

Come eseguire un Affidamento Diretto sul MePA nell’ambito del regime derogatorio introdotto dal Decreto Semplificazioni

  • L’Affidamento Diretto senza valutazione di più preventivi:
    • utilizzo dell’Ordine Diretto di Acquisto senza confronto concorrenziale delle Offerte nel Catalogo;
    • utilizzo di una singola Trattativa Diretta.
  • L’Affidamento Diretto con valutazione di più preventivi:
    • utilizzo dell’Ordine Diretto di Acquisto previo confronto concorrenziale delle Offerte nel Catalogo (gli strumenti per cercare e visualizzare le Offerte presenti nel Catalogo, la ricerca delle Offerte tramite i filtri, come scaricare il Catalogo per confrontare le Offerte se i filtri non sono disponibili, l’Ordine Diretto preceduto da richiesta di preventivo esterna al MePA);
    • utilizzo di Trattative Dirette “multiple”;
    • utilizzo della Richiesta di Offerta.

Come eseguire una Procedura Negoziata sul MePA nell’ambito del regime derogatorio introdotto dal Decreto Semplificazioni

  • La definizione dei beni e dei servizi oggetto della Richiesta di Offerta e le conseguenti abilitazioni necessarie ai Concorrenti.
  • La definizione dei requisiti di partecipazione.
  • I documenti da allegare alla Richiesta di Offerta.
  • La scelta dell’importo a base di gara.
  • La possibilità di derogare alle Condizioni Generali di Contratto.
  • La scelta del criterio di aggiudicazione e dei criteri di valutazione delle Offerte.
  • I criteri di valutazione “tabellari” (non discrezionali) per ridurre il rischio di contenzioso e velocizzare le attività di valutazione.
  • Come impostare criteri di valutazione “tabellari” calcolati automaticamente dal MePA.
  • Come impostare i criteri di valutazione discrezionali calcolati dalla Commissione Giudicatrice.
  • La definizione dei requisiti dell’appalto.
  • La selezione delle Imprese da invitare.
  • La definizione dei termini temporali.

Il principio di rotazione: normativa e criteri di applicazione sul MePA

  • L’indagine di mercato tramite la manifestazione di interesse.
  • L’indagine di mercato tramite la consultazione del Catalogo MePA.
  • Il ricorso ad elenchi di operatori economici qualificati tramite la consultazione degli elenchi di Operatori Economici abilitati: i criteri legittimi e quelli illegittimi proposti dal MePA.
  • L’invito e la rotazione in base alla dislocazione territoriale delle imprese.

Esempi pratici di confronto concorrenziale delle offerte sul Catalogo MePA

  • Gli strumenti per la ricerca e la visualizzazione delle Offerte presenti nel Catalogo.
  • La ricerca delle Offerte tramite i filtri.
  • Lo scaricamento del Catalogo in formato Microsoft Excel per confrontare le Offerte e le modalità per inserire nel Carrello una Offerta.
  • L’Ordine Diretto preceduto da richiesta di preventivo esterna al MePA.
  • La RdO e la Trattativa Diretta predisposta in base a una scheda di catalogo.
  • La RdO e la Trattativa Diretta predisposta in base a una scheda di RdO.

Esempi pratici di creazione di RdO sul MePA

  • La definizione delle categorie e dei beni e dei servizi oggetto dell’appalto.
  • I requisiti di partecipazione.
  • I documenti richiesti ai concorrenti.
  • I documenti allegati alla RdO.
  • L’importo a base di gara.
  • La scelta della tipologia di offerta economica da richiedere: prezzi unitari, prezzo a corpo, ribasso a corpo.
  • La possibilità di derogare alle Condizioni Generali di Contratto pubblicate da Consip.
  • La scelta del criterio di aggiudicazione.
  • L’indicazione dei criteri di valutazione delle Offerte.
  • La selezione delle Imprese da invitare.
  • La definizione dei termini temporali.

Le RdO sul MePA all’offerta economicamente più vantaggiosa (art. 95, D. Lgs. 50/2016)

  • I differenti criteri previsti dal Bando tipo ANAC (qualitativi, quantitativi, tabellari).
  • I criteri di valutazione (tabellari, quantitativi) per ridurre il rischio di contenzioso e velocizzare le attività di valutazione: modalità di impostazione per il calcolo automatico dei punteggi tramite il Sistema o per consentire il calcolo alla Commissione.
  • I criteri di valutazione qualitativi: modalità per consentire la presentazione della Offerta Tecnica e l’immissione dei punteggi da parte della Commissione Giudicatrice.
  • La nomina della Commissione Giudicatrice.
  • Le funzionalità previste dal MePA: limiti attuali della piattaforma.
  • Indicazioni operative per la nomina senza l’utilizzo delle funzionalità MePA.
  • Distinzione sul MePA dei ruoli di RUP e Commissione Giudicatrice.

Esempi pratici di creazione di Trattativa Diretta sul MePA

  • I requisiti di partecipazione.
  • La definizione dei requisiti dell’appalto.
  • I documenti richiesti ai concorrenti.
  • I documenti allegati alla TD.
  • L’importo a base di gara.
  • La possibilità di derogare alle Condizioni Generali di Contratto pubblicate da Consip.
  • La scelta della tipologia di offerta economica da richiedere: prezzi unitari, prezzo a corpo, ribasso a corpo.
  • Le prescrizioni dell’art. 97 sull’offerta anomala.
  • La clausola di esclusione automatica.
  • Il mancato aggiornamento del MePA alla normativa sul calcolo dell’anomalia.
  • Indicazioni operative per il rispetto delle prescrizioni di legge.

La valutazione delle offerte e la stipula del Contratto sul MePA

  • L’apertura della busta amministrativa e la valutazione della documentazione richiesta.
  • L’apertura della busta tecnica.
  • La valutazione dei punteggi quantitativi e tabellari.
  • La valutazione dei punteggi qualitativi.
  • L’apertura della busta economica e la formulazione della graduatoria.
  • L’impossibilità di inversione nell’apertura delle buste.
  • La gestione delle sedute pubbliche.
  • La proposta di aggiudicazione e l’aggiudicazione definitiva.
  • Le differenti modalità per la gestione del soccorso istruttorio.
  • La stipula del Contratto tramite la funzionalità automatica prevista dal MePA.
  • Possibilità di caricamento di uno Schema di Contratto personalizzato dell’Ente.
  • Il valore economico del Contratto.
  • L’Imposta di bollo.

La quota comprende l’accesso alla piattaforma e il materiale didattico che viene inviato prima dell’avvio dei lavori.
In omaggio i successivi 3 numeri della rivista telematica MediAppalti (www.mediappalti.it)

In caso di iscrizioni pervenute almeno 20 gg. prima della data prevista del corso Mediaconsult garantisce la grande opportunità di continuare la formazione per ulteriori 12 mesi attraverso l'invio, al proprio indirizzo mail, della rivista telematica MediAppalti, specializzata in materia di appalti pubblici.

COSA SERVE

Qualche giorno prima degli incontri saranno fornite le credenziali per accedere alla nostra piattaforma di formazione a distanza.

Per il partecipante è indispensabile dotarsi solo di:

  • un collegamento internet veloce;
  • casse o cuffie.

Requisiti di sistema: Piattaforma GoToWebinar

Per qualsiasi informazione o dubbi di natura tecnica contattare la segreteria organizzativa.


Relatore


Sedi del seminario

  • 09 ottobre 2020 e 14 ottobre 2020
    Formazione a distanza ore: 10.00 - 13.30

Costo
Primo iscritto: 360,00 Euro + IVA (se dovuta)
Dal secondo iscritto in poi: 360,00 Euro + IVA (se dovuta)