Gli Appalti in Smart Learning

Seminario

Accelerazione ed efficacia dell'attività amministrativa: snellimenti procedurali e nuovo regime di responsabilità dei dipendenti pubblici


Presentazione

La legislazione conseguente al manifestarsi della pandemia da Covid 19 connessa all'esigenza di contenerne la diffusione, ha spinto sulla necessità, specie in fase di riavvio dell'attività economica, di accelerare e rendere efficace l'azione amministrativa dando altresì risposta all'annoso problema del cosiddetto “bocco della firma”.

In particolare il “Decreto semplificazioni” n.76, convertito con legge 11 settembre2020, n.120, è intervenuto sia sul tema della responsabilità in sede contabile e penale, relativamente in questo secondo caso al reato di abuso d'ufficio, sia aggiornando in modo puntuale molti dei contenuti allo scopo più rilevanti della legge 241/90, sia ancora modificando il Testo Unico 445/00, peraltro già interessato anche da altri precedenti decreti.

Il tutto puntando in modo importante sull'innovazione e la digitalizzazione, divenute ormai modalità operative irreversibili.

Il webinar affronterà in maniera pratica i risvolti operativi di tali novità. Lo faremo con l’avv. Stefano de Marinis, amministrativista e formatore di grandissima esperienza.

Il nuovo regime di responsabilità dei pubblici dipendenti

  • Responsabilità contabile.
  • I casi in cui è possibile superare la responsabilità per colpa grave.
  • Azione ed omissione dell'attività amministrativa.
  • Il supporto dei collegi consultivi tecnici nei contratti pubblici.
  • La riconfigurazione del reato di abuso d'ufficio.
  • Attività vincolata ed attività discrezionale.
  • Questioni ulteriori.

Le modifiche alla legge 241/90

  • Il problema dei tempi effettivi di conclusione dei procedimenti amministrativi.
  • La valorizzazione del silenzio e gli atti tardivi.
  • Preavviso di diniego: comunicazione dei motivi ostativi all'accoglimento delle istanze.
  • La concentrazione del regime di impugnazione giurisdizionale.
  • Amministrazione proponente ed inerzia delle altre amministrazioni.
  • Le conferenze di servizi (decisoria, semplificata, simultanea ecc.).
  • Conferenze di servizi e lavori pubblici.
  • Riemissione di provvedimenti annullati dal giudice per vizi inerenti atti endoprocedimentali.
  • Questioni ulteriori.

Le modifiche al TU 445

  • Il regime delle dichiarazioni.
  • Il regime dei controlli a campione e l'utilizzo delle banche dati.
  • Il regime delle sanzioni.

La digitalizzazione della Pubblica amministrazione e le prospettive delle Innovation Technologies

  • Il diritto di pretendere ed ottenere l’utilizzo delle nuove tecnologie.
  • La visione degli atti attraverso il punto di accesso o con altre modalità telematiche.
  • La notarizzazione informatica tramite ricorso a blockchain.
  • Le ulteriori previsioni del decreto semplificazioni in materia di digitalizzazione.

La quota comprende l’accesso alla piattaforma e il materiale didattico che viene inviato prima dell’avvio dei lavori.
In omaggio i successivi 3 numeri della rivista telematica MediAppalti (www.mediappalti.it)

In caso di iscrizioni pervenute almeno 20 gg. prima della data prevista del corso Mediaconsult garantisce la grande opportunità di continuare la formazione per ulteriori 12 mesi attraverso l'invio, al proprio indirizzo mail, della rivista telematica MediAppalti, specializzata in materia di appalti pubblici.

COSA SERVE

Qualche giorno prima degli incontri saranno fornite le credenziali per accedere alla nostra piattaforma di formazione a distanza.

Per il partecipante è indispensabile dotarsi solo di:

  • un collegamento internet veloce;
  • casse o cuffie.

Requisiti di sistema: Piattaforma GoToWebinar

Per qualsiasi informazione o dubbi di natura tecnica contattare la segreteria organizzativa.


Relatore

Avv. Stefano de Marinis, Avvocato cassazionista


Sedi del seminario

  • 25 novembre 2020
    Formazione a distanza ore: 09.30 - 13.30

Costo
250,00 Euro + IVA (se dovuta)