Gli Appalti in Smart Learning

Seminario

Il monitoraggio delle Opere Pubbliche tramite l'applicativo MOP-BDAP. Versione 2.0. Corso pratico


Presentazione

L'incontro, dal taglio assolutamente pratico, si offrirà un supporto tecnico-legale per l’adempimento informatico previsto dal D. Lgs. n. 229/2011, relativo al Monitoraggio delle Opere Pubbliche, attraverso il nuovo applicativo MOP della BDAP gestita da MEF-RGS e consistente nella comunicazione di una serie di dati e informazioni inerenti il ciclo di vita delle Opere Pubbliche, anche inerenti agli investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici e patrimonio pubblico.

Si invitano i discenti ad interagire direttamente con il docente anche attraverso l'utilizzo dei dati di accesso al sistema – BDAP MOP - allo scopo di permettere l’inserimento, in tempo reale, dei dati oggetto di monitoraggio (dalla prima fase di selezione del CUP sino alla trasmissione dei dati).

L'operatività è garantita.

Introduzione normativa

Si evidenzieranno le normative vigenti sulla tracciabilità delle Opere Pubbliche alla base del funzionamento del monitoraggio stesso, attraverso l’analisi delle seguenti norme:

  • La Legge istitutiva della Banca Dati n. 196/2009.
  • Il D.M. MEF 26 febbraio 2013 - Definizione del contenuto informativo minimo delle informazioni da comunicare a RGS.
  • D. Lgs. n. 97/2016 - Adempimento obbligo Anticorruzione e Trasparenza tramite BDAP, ampliamento ambito soggettivo e Protocollo MEF-ANAC.
  • Decreto “Genova” e il nuovo Archivio Informatico (AINOP).
  • Comunicazioni e circolari di riferimento.

Modalità di trasmissione dei dati (chi, cosa, come e quando)

Si approfondirà la tematica relativa alla trasmissione dei dati alla Banca Dati Amministrazioni Pubbliche (MEF-Ragioneria Generale dello Stato) per la Spesa per le Opere Pubbliche, attraverso l’esame delle domande frequenti:

  • Quali sono le Opere di competenza soggette al monitoraggio.
  • Indicazione dei Comunicati ANAC e correlazione tra CIG e CUP.
  • L’ambito soggettivo di applicazione della normativa.
  • I dati e le informazioni da trasmettere, inerenti l’Opera Pubblica oggetto di monitoraggio.
  • Le conseguenze previste per il mancato adempimento dell’obbligo.

Indicazioni operative e attività pratica di trasmissione

Verranno inizialmente illustrate le varie funzionalità del sistema della Banca Dati tramite il Preview delle Opere di competenza, il Ciclo di vita delle Opere e la Verifica dei piccoli investimenti L. n. 145/2018 e degli Spazi Finanziari 2018.
Successivamente, verranno specificate le competenze tecniche per la trasmissione delle informazioni tramite il nuovo sistema applicativo MOP presente in Open BDAP, entrato in vigore dal 04 giugno 2019 con l’analisi delle singole “sezioni”.

  • La ricerca del CUP da monitorare con indicazione iniziale di tracciati semplificati, progetti complessi ed il trimestre di riferimento.
  • La Sezione Anagrafica: inserimento dei vari step, tra la tipologia di finanziamento, la geo-referenziazione del progetto e l’indicazione dei soggetti responsabili (Attuatore del progetto, Responsabile del progetto e Realizzatore del progetto).
  • La Sezione Finanziaria: indicazione della tipologia di finanziamento, pagamenti tramite SIOPE e non effettuati, impegni giuridicamente rilevanti, quadro economico di progetto ed effettivo, ribassi/economie e piano dei costi.
  • La Sezione Fisica: Indicatore CORE ed il valore programmato di realizzazione dell’opera.
  • La Sezione Procedurale: Iter di aggiudicazione ed associazione CUP-CIG, Iter progettuale, Sospensioni e revoche, Stati di avanzamento lavori.
  • La Sezione esclusione CUP dal monitoraggio, Convalida, Trasmissione, Visualizzazione e Report.
  • L’Applicativo MOP-APP per l’assolvimento degli obblighi previsti dall’art. 1, comma 32 della Legge n. 190/2012 (Anticorruzione e Trasparenza).

La quota comprende l’accesso alla piattaforma e il materiale didattico che viene inviato prima dell’avvio dei lavori.
In omaggio i successivi 3 numeri della rivista telematica MediAppalti (www.mediappalti.it)

In caso di iscrizioni pervenute almeno 20 gg. prima della data prevista del corso Mediaconsult garantisce la grande opportunità di continuare la formazione per ulteriori 12 mesi attraverso l'invio, al proprio indirizzo mail, della rivista telematica MediAppalti, specializzata in materia di appalti pubblici.

COSA SERVE

Qualche giorno prima degli incontri saranno fornite le credenziali per accedere alla nostra piattaforma di formazione a distanza.

Per il partecipante è indispensabile dotarsi solo di:

  • un collegamento internet veloce;
  • casse o cuffie.

Requisiti di sistema: Piattaforma GoToWebinar

Per qualsiasi informazione o dubbi di natura tecnica contattare la segreteria organizzativa.


Relatore

Avv. Giuseppe Croce, Avvocato specializzato in materia di diritto civile e amministrativo, esperto in materia di appalti pubblici


Sedi del seminario

  • 24 luglio 2020
    Formazione a distanza ore: 09.30 - 13.00