In Presenza
SINTESI CORSO
Numero incontri: 1
Presentazione:

A più di un anno dalla sua entrata in vigore il nuovo codice dei contratti pubblici (D.Lgs. n. 31 marzo 2023, n. 36) pone ancora importanti sfide per gli interpreti e gli operatori del settore.

Il codice ha infatti introdotto novità sul piano organizzativo, procedurale ed un importante ancoraggio alla gestione dei risultati che sta plasmando il ruolo del RUP, i suoi rapporti con gli altri organismi di gara, la gestione dei piccoli affidamenti, le modalità di redazione degli atti di gara e tanto altro ancora.

La giornata si propone di affrontare tali temi anche alla luce dei primi atti attuativi e correttivi del codice, delle pronunce giurisprudenziali e delle posizioni esplicitate dalle autorità competenti (in primo luogo ANAC).

La scelta dei temi e la loro articolazione consentono di affrontare tali nodi problematici con un taglio operativo e al contempo di fornire una lettura sistematica delle novità trattate.

Lo faremo con due Autorevoli esperti di appalti: il dott. Alessandro Cacciari, Presidente TAR Toscana e il dott. Marcello Faviere, Referendario TAR Toscana.

PROGRAMMA

 

La nuova figura del Responsabile unico di progetto

  • Requisiti, competenze e responsabilità connesse al “progetto”.
  • Le nuove responsabilità di risultato tra gara ed esecuzione del contratto. La corretta gestione delle relazioni: tra tutela dell’affidamento e buona fede precontrattuale.
  • I responsabili “di fase” e i rapporti con il RUP.
  • Le relazioni tra i responsabili e gli altri organismi di gara: Commissioni, DL/DEC, Seggi di gara e altri organi della stazione appaltante.

Le peculiarità della procedura di gara alla luce delle prime applicazioni del nuovo codice:

  • La programmazione dell’attività contrattuale e il suo aggiornamento;
  • I tempi procedurali: la durata delle gare e la stipula del contratto. Le conseguenze dei ritardi e dell’inerzia;
  • La fase di ammissione e verifica sui requisiti generali e speciali: tra self celaning e soccorso istruttorio;
  • la nuova disciplina della commissione di gara;
  • La nuova configurazione del provvedimento di aggiudicazione: l’attestazione di legittimità e di rispondenza all’interesse pubblico della proposta.
  • L’esecuzione in via d’urgenza.
  • La stipula del contratto.

La progettazione della gara e dei metodi di selezione. La corretta individuazione e scrittura dei criteri di valutazione tra obbligo di automazione e discrezionalità delle commissioni giudicatrici.

Aspetti problematici della valutazione delle offerte e gestione dei contratti:

  • I documenti di gara e la tutela delle condizioni di lavoro;
  • L’offerta e l’onere di indicazione degli oneri di sicurezza e dei costi della manodopera;
  • La valutazione della congruità dell’offerta. In particolare il costo del lavoro e l’applicazione dei contratti collettivi.
  • Le verifiche in corso d’opera. La regolarità contributiva e fiscale. Gli interventi sostitutivi. Il DURC e l’incidenza della manodopera.
  • Il subappalto e la regolarità retributiva. La solidarietà delle stazioni appaltanti e appaltatori. L’obbligo dei pagamenti diretti.

La revisione dei prezzi e l’onere di mantenimento dell’equilibrio contrattuale. Indicazioni operative sull’applicazione delle nuove regole. I nuovi indici ISTAT.

La gestione degli affidamenti sotto soglia.

  • Affidamenti diretti e procedure negoziate. Differenze
  • La gestione concreta di un affidamento diretto. Le differenze rispetto ad una procedura ad evidenza pubblica.
  • L’esame e la motivazione relativa all’interesse transfrontaliero
  • L’applicazione concreta del principio di rotazione e le sue eccezioni
  • Le peculiarità procedurali: le garanzie, i controlli, la valutazione delle offerte, l’anomalia delle offerte.

Gli incentivi per le funzioni tecniche. Le attività coinvolte. I presupposti per l’accantonamento. Le fattispecie escluse. Le procedure e i presupposti per la distribuzione. La connessione con il risultato da raggiungere e le relative decurtazioni.

 

Formazione per la qualificazione stazioni appaltanti

Il corso è valido ai fini della qualificazione delle stazioni appaltanti (categoria livello base).



RELATORI
Pres. Alessandro Cacciari, Presidente TAR Toscana.
Dopo circa 20 anni di attività di direzione all’interno di una delle Stazioni Appaltanti più grandi d’Italia, oggi ricopre il ruolo di Magistrato del Tar Toscana. Laureatosi a Firenze in Giurisprudenza e si è specializzato presso la Scuola per gli studi sulla pubblica amministrazione dell’Università di Bologna. Collabora da anni con numerose riviste di diritto amministrativo ed appalti pubblici ed ha collaborato alla stesura di monografie in materia di pubbliche gare. Ha partecipato in qualità di relatore o docente a numerosi seminari e convegni prevalentemente presso enti pubblici e Master Universitari. Direttore scientifico di numerose iniziative formative e divulgative in materia di appalti pubblici nell’ambito delle associazioni dei provveditori ed economi della sanità.
COSTO
580 Euro + IVA (se dovuta)

Condizioni agevolate sono previste per i piccoli Comuni (con popolazione inf. a 8.000 abitanti). Contattare la segreteria

Iscrivendoti ai nostri corsi almeno 20 giorni prima, hai diritto ad un codice sconto immediato pari al 20% sull’acquisto del corso.

Si precisa che la partecipazione di un dipendente di una stazione appaltante ad un seminario o ad un convegno non integra la fattispecie di appalto di servizi di formazione (paragrafo 3.9 Determinazione AVCP, ora ANAC, n. 4/2011). Non è quindi necessario richiedere il CIG.


580

RUP e responsabili di fase, procedura di gara, valutazione offerte, revisione prezzi, sottosoglia, incentivi

Prezzi per quantità di partecipanti

Numero partecipanti Fino a 1 Fino a 2 Fino a 3 Fino a 4 Fino a 5 Fino a 6
Costo per persona 580 580 483 464 452 445
Totale dell'ordine: €580

Per un numero di partecipanti superiore a 6 e/o per usufruire dello sconto per iscrizioni da inviare almeno 20 gg. prima dell'evento, compila il form per ricevere un preventivo personalizzato.

RICHIEDI UN PREVENTIVO
31 Ottobre 2024 09:00 - 17:00
IL CORSO INIZIA TRA
QUESTO CORSO INCLUDE
7 ore e 30 min di formazione
Materiale didattico
Attestato di partecipazione
Coffee break e Pranzo di lavoro
Servizio clienti

    RICHIEDI MAGGIORI
    INFORMAZIONI