SINTESI CORSO
Codice corso: CF2321
Numero incontri: 6
Ore video corso: 22 ore
Presentazione:

La proposta modulare in materia di contabilità pubblica intende offrire una panoramica su alcune delle questioni più attuali per le Amministrazioni pubbliche affrontate alla luce della giurisprudenza della Corte dei conti nell’esercizio delle funzioni ad essa assegnate nel nostro ordinamento.

A tal fine sono stati individuati 4 focus:

  1. Il percorso parte con l’affrontare i risvolti operativi relativi alle nuovi funzioni di controllo e consultive assegnate dal legislatore alla magistratura contabile con particolare riferimento ai pareri in materia di contabilità pubblica e al nuovo controllo concomitante sui principali piani e programmi di rilancio dell’economia nazionale, primo fra tutti il Piano nazionale di ripresa e di resilienza (PNRR).
  2. A tal proposito, considerato che le misure del PNRR prevedono per il 2023 un grande sforzo delle Amministrazioni attuatrici per affidare e avviare i relativi lavori è stato previsto un importante focus tematico sul tema degli incentivi per le funzioni tecniche così da potere fornire chiarimenti su una materia oggetto di diverse criticità alla luce dei più recenti orientamenti giurisprudenziali.
  3. Altro aspetto critico a cui si intende dare risposte, è il tema della contrattazione integrativa, la cui corretta gestione è funzionale a garantire una migliore gestione del personale e il buon andamento delle attività dell’Ente pubblico.
  4. Si termina con l’analisi dei debiti fuori bilancio, in quanto argomento centrale della finanza locale e una delle principali cause di manifestazione di criticità della situazione finanziaria dell’ente locale.

In definitiva, tale percorso modulare articolato nei contenuti sopradescritti è funzionale a permettere un costante aggiornamento del personale degli Enti pubblici al fine di gestire al meglio alcune delle principali variabili delle loro attività amministrative strumentali a garantire un migliore funzionamento dell’Ente.

CALENDARIO INCONTRI
1° INCONTRO 27 febbraio 2023
2° INCONTRO 6 marzo 2023
3° INCONTRO 14 aprile 2023
4° INCONTRO 21 aprile 2023
5° INCONTRO 5 maggio 2023
6° INCONTRO 9 giugno 2023
PROGRAMMA

I MODULO

LE FUNZIONI DI CONTROLLO DELLA CORTE DEI CONTI NELLA DISCIPLINA ANTICORRUZIONE.

controlli finanziari, sulla gestione, il controllo concomitante e l’attività consultiva. Il referto sui controlli interni e la relativa responsabilità erariale

  • Controlli interni ed esterni: definizione, tipologie ed evoluzione normativa;
  • I nuovi controlli introdotti dal decreto-legge 174/2012 e le modifiche del TUEL: controllo sulle Regioni e sugli Enti locali;
  • I controlli interni ed il rapporto con i controlli esterni della Corte dei conti.
  • Le diverse forme di controllo della Corte dei conti: il controllo preventivo di legittimità e il controllo sulla gestione;
  • Dal controllo della Corte dei conti di tipo “collaborativo al controllo sulla “legalità finanziaria”;
  • I nuovi controlli introdotti dal decreto-legge 174/2012 e le modifiche del TUEL: controllo sulle Regioni e sugli Enti locali.
  • Il controllo della Corte dei conti sugli incarichi professionali esterni.
  • Il controllo sulle spese di rappresentanza
  • La relazione di fine mandato
  • La responsabilità̀ tipizzata in caso di inadeguatezza degli strumenti e delle metodologie oggetto di verifica: analisi delle diverse fattispecie normative. 

La Funzione consultiva

  • Presupposti di ammissibilità soggettiva ed oggettiva, analisi della giurisprudenza di riferimento;
  • Modalità di formulazione di una richiesta di parere alla Corte dei conti: analisi di casi pratici .

 Il PNRR e IL controllo concomitante:

  • Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e gli altri programmi di sostegno e rilancio dell’economia nazionale: il nuovo ruolo della Corte dei conti;
  • Il controllo concomitante sulla gestione della Corte dei conti: dall’art. 11 della L. 15/2009 all’art. 22 del D.l. n. 76/2020;
  • L’articolazione del controllo concomitante della Corte dei conti tra livello centrale (Collegio per il controllo concomitante) e quello locale (Sezioni regionali di controllo)
  • Esame delle prime risultanze: casi pratici e criticità.

I controlli interni

  • Il ridisegno dei controlli interni: Il controllo strategico, sulla qualità dei servizi, di regolarità amministrativa. Il controllo sulle società̀ partecipate. Revisione ordinaria delle partecipazioni ai sensi e per gli effetti dell’art.20 del D.lgs. 175/2016
  • Le verifiche sul funzionamento dei controlli interni: profili di responsabilità erariale.

II MODULO

GLI INCENTIVI PER LE FUNZIONI TECNICHE.

Disciplina normativa, appositi regolamenti e casi pratici; orientamenti della corte dei conti in sede consultiva e forme di responsabilità per danno erariale.

Nozione di incentivo tecnico e sua evoluzione

La disciplina dell’art. 113 D.lgs. 50/2016

Il regolamento ex art. 113 D.lgs. 50/2016

  • Elementi necessari ed accidentali
  • Profili organizzativi
  • Esame di regolamenti di diversi livelli territoriali (Ministeri, Regioni, Enti locali, ecc.)

Dal regolamento al decreto di liquidazione

  • L’eventuale livello decentrato
  • L’eventuale livello gestionale-organizzativo

Casi pratici ed esempi esplicativi

Orientamenti della Corte dei conti in sede consultiva, con particolare riferimento alle diverse tipologie contrattuali (concessioni, contratti quadro, project financing, ecc.)

Rassegna di giurisprudenza sulle diverse forme di responsabilità per danno erariale.

III MODULO

I DEBITI FUORI BILANCIO

tipologia, compiti e forme di responsabilità per danno erariale degli organi dell’ente locale. l’attivitàconsultiva e di controllo della corte dei conti in materia

Breve excursus della normativa in materia di debiti fuori bilancio e loro formazione

Le ipotesi di debito fuori bilancio previste dall’art. 194 del TUEL – esame presupposti e

condizioni e limiti di riconoscibilità:

  1. sentenze esecutive;
  2. copertura di disavanzi di consorzi, di aziende speciali e di istituzioni
  3. ricapitalizzazione di società di capitali costituite per l'esercizio di servizi pubblici locali.
  4. procedure espropriative o di occupazione d'urgenza per opere di pubblica utilità;
  5. acquisizione di beni e servizi, in violazione degli obblighi di cui ai commi 1, 2 e 3 dell'articolo 191 del TUEL

La parte di debito “ non riconoscibile”:

  • utile d’impresa ed evoluzione giurisprudenziale in materia;
  • Lavori di somma urgenza e riconoscimento debito;
  • Il lodo arbitrale;
  • La tempistica per l’esame ed il riconoscimento;
  • La competenza dal riconoscimento;
  • L’ipotesi di mancata riconoscimento di un debito e relative responsabilità per danno erariale;
  • Pagamento del debito fuori bilancio senza deliberazione consiliare di riconoscimento;
  • La responsabilità dei consiglieri comunali;
  • La responsabilità del proponente il riconoscimento;
  • La responsabilità del Segretario generale che partecipa alla seduta consiliare in cui vengono riconosciuti i debiti;
  • Competenze e responsabilità dell’Organo di revisione;
  • Le fattispecie che non rientrano nelle ipotesi di debito fuori bilancio: la transazione, ipotesi di transazione di competenza del consiglio comunale e il parere dei revisori sulle transazioni;
  • Copertura finanziaria dei debiti fuori bilancio
  • Rateizzazione del debito fuori bilancio ed impegno contabile
  • Debiti finanziabili con mutuo
  • Il fondo rischi.
  • Rassegna di giurisprudenza sulle diverse forme di responsabilità per danno erariale.

IV MODULO

la contrattazione decentrata

Normativa, casistica e attività della corte dei conti in sede di controllo e nell’esercizio dell’attività giurisdizionale.

I vari livelli di contrattazione: la contrattazione integrativa .

I limiti alla contrattazione integrativa

  • Le materie escluse dalla contrattazione integrativa
  • L’art. 40 del D.lgs. 165/2001.

I limiti “esterni” per la quantificazione del Fondo

  • L’art. 23, comma 2, del d.lgs. 75/2017 e relative deroghe.
  • Gli orientamenti della Magistratura contabile.

Il ruolo dell’organo di controllo: i compiti e le responsabilità del Collegio dei Revisori dei conti.

L’attività di controllo esterno della Corte dei conti sulla contrattazione integrativa:

  • Il controllo sul rispetto dei vincoli di legge.
  • La verifica, in sede di controlli finanziari, sulla corretta imputazione contabile delle risorse e delle relative economie.
  • Contrattazione tardiva ed erogazione di incentivi al personale.

Le diverse forme di responsabilità per danno erariale :

  • da illecita costituzione del fondo.
  • da illecito utilizzo delle risorse del Fondo.

Le modalità di recupero delle risorse indebitamente erogate alla luce del D.Lgs. 75/2017: analisi della giurisprudenza contabile in materia.



COSA SERVE

Qualche giorno prima degli incontri saranno fornite le credenziali per accedere alla nostra piattaforma di formazione a distanza.
Per il partecipante è indispensabile dotarsi solo di: un collegamento internet veloce; casse o cuffie.
Requisiti di sistema: Piattaforma GoToWebinar
Per qualsiasi informazione o dubbi di natura tecnica contattare la segreteria organizzativa.

RELATORI
Magistrato Corte dei Conti Già Segretario e Direttore generale di diversi Enti locali di piccole, medie e grandi dimensioni( Comune capoluogo di Regione e Città Metropolitana). In possesso di laurea in Giurisprudenza ed Economia e Commercio, Avvocato, Dottore commercialista e Revisore ha approfondito nella propria carriera le tematiche dei controlli e della responsabilità della P.A Ha svolto l’attività di docente e ha pubblicato diversi articoli e libri su tematiche di diritto amministrativo e sugli enti locali.
Dirigente area Amministrativa. Dirigente dell’Area Amministrativa del Consorzio Autostrade Siciliane dal 2020 e precedentemente (da settembre 2015) dirigente del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Laureato in Giurisprudenza, ha svolto l’attività di avvocato, tenuto vari corsi universitari. Ha all’attivo una trentina di pubblicazioni.
Magistrato Corte dei Conti, Regione Sicilia. Magistrato della Corte dei conti in servizio presso la Sezione giurisdizionale per la Regione Siciliana e presso le Sezioni Riunite per la Regione Siciliana. È stato dirigente di seconda fascia dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, docente di ruolo di scuola secondaria di secondo grado e collaboratore di Prometeia S.p.A. Ha due lauree in Economia e commercio e in Giurisprudenza e ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Economia aziendale.
COSTO
800 Euro + IVA (se dovuta)

Condizioni agevolate sono previste per i piccoli Comuni (con popolazione inf. a 8.000 abitanti). Contattare la segreteria

Iscrivendoti ai nostri corsi almeno 20 giorni prima, hai diritto ad un codice sconto immediato pari al 20% sull’acquisto del corso.

Si precisa che la partecipazione di un dipendente di una stazione appaltante ad un seminario o ad un convegno non integra la fattispecie di appalto di servizi di formazione (paragrafo 3.9 Determinazione AVCP, ora ANAC, n. 4/2011). Non è quindi necessario richiedere il CIG.


800

Controlli su PNRR, incentivi funzioni tecniche, contrattazione integrativa, debiti fuori bilancio

Prezzi per quantità di partecipanti

Numero partecipanti Fino a 1 Fino a 2 Fino a 3 Fino a 4 Fino a 5 Fino a 6
Costo per persona 800 800 695 674 661 653
Totale dell'ordine: €800

Per un numero di partecipanti superiore a 6 e/o per usufruire dello sconto per iscrizioni da inviare almeno 20 gg. prima dell'evento, compila il form per ricevere un preventivo personalizzato.

RICHIEDI UN PREVENTIVO
27 Febbraio 2023 10:00 - 13:00
IL CORSO INIZIA TRA
QUESTO CORSO INCLUDE
22 ore di video on demand
Accesso su dispositivo mobile e TV
Servizio clienti

    RICHIEDI MAGGIORI
    INFORMAZIONI